CAPITANERIA DI PORTO – OPERAZIONE FERRAGOSTO SICURO

capitaneria-T.rre-Guaceto.jpg

Nella giornata odierna e per tutto il corrente fine settimana il Comando della Capitaneria di porto – guardia costiera di Brindisi ha ulteriormente intensificato i propri servizi esterni d’istituto, sia a terra che a mare, per meglio garantire il regolare svolgimento delle attività nautiche e balneari consentite, nel rispetto delle Ordinanze emanate dalla Regione Puglia e dallo stesso Capo del circondario marittimo, onde assicurare la corretta fruizione delle risorse costiere e marine comuni.

In particolare, durante le fasce orarie riservate alla balneazione, ossia dalle 9.00 alle 19.00, è stato predisposto l’impiego di una motovedetta d’altura, di una motovedetta costiera ognitempo e di due battelli litoranei, per complessive 16 membri di equipaggio, mentre a terra di quattro autopattuglie con complessive altre 9 unità.

Il servizio è svolto in mobilità lungo l’intero territorio di giurisdizione, il quale si sviluppa sui circa 80 km di linea di costa dell’intera provincia di Brindisi, ossia dalla località di Egnazia a quella di Lendinuso, estremi inclusi.

Il coordinamento di tutte le risorse messe in campo, ivi incluse quelle dei dipendenti Uffici marittimi di Savelletri di Fasano e Villanova di Ostuni, è garantito dalla Sala Operativa Unificata che è ubicata nella sede principale del L.re R.Margherita di Brindisi, la quale è attiva 365 giorni l’anno, diuturnamente per le 24 ore, con avvicendamento del personale articolato su turni auto-compensanti.

In relazione alla particolare giornata vacanziera, il Comando Generale del Corpo, ha altresì previsto anche il sorvolo di un elicottero AW139 della Guardia Costiera lungo il nostro litorale, nell’ambito di una più vasta ed articolata attività di vigilanza sull’intera dorsale adriatica pugliese.

Si confida nella collaborazione di tutti i cittadini per segnalare tempestivamente a questa sala operativa eventuali situazioni attuali e concrete di emergenza in mare o di pregiudizio/condotte illecite a danno dell’ambiente costiero e marino, tramite i consueti canali di comunicazione di cui al seguito:
Centralino: 0831521022 – e-mail: istituzionale: inbox.cpbrindisi@mit.gov.it – p.e.c.: cp-brindisi@pec.mit.gov.it – sito web www.guardiacostiera.gov.it/brindisi;
Sala Operativa: so.cpbrindisi@mit.gov.it – n°blu di emergenza in mare 1530 (solo per soccorso) diretto 0831 590219 dov’è stato attivato anche un servizio di messaggeria istantanea per geo-localizzare, tramite app degli smartphone, l’eventuale posizione dell’abbisognevole nonché ricevere eventuali foto oppure audio.

Si rammenta, al riguardo, che tutte le linee radio e telefoniche in uso alla Sala Operativa sono registrate per ovvi motivi e che gli eventuali segnalanti che si rivolgono alla stessa oltre ad evidenziare le situazioni di pericolo in atto sono tenuti a prestare la loro opera in loco, come ad esempio non perdere di vista l’oggetto della segnalazione, sino all’arrivo dei soggetti eventualmente attivati, onde non incorrere nel reato di procurato allarme e/o interruzione di pubblico servizio.

Quanto precede, si rimarca, poiché talvolta capita di ricevere indicazioni del tutto generiche e prive poi di concreto fondamento da parte di cittadini poco collaborativi, le quali distraggono risorse umane e strumentali, con relativi costi d’esercizio, creando inoltre potenziale nocumento a possibili contemporanee ulteriori concrete esigenze.









Top