ECCO IL PROGRAMMA DELLA STAGIONE 2018/2019 DEL TEATRO KOPO’

Locandina-_-Stagione-2018-19-Brindisi.jpg

La Stagione del Teatro Kopó Brindisi 2018/2019 si apre con l’inaugurazione della nuova sede. Il teatro sarà più grande, con tre sale dedicate a tre artiste gigantesche come Anna Magnani, Delia Scala, Anna Marchesini. La nuova location sarà dunque più comoda e più accogliente per il pubblico, per gli attori e per i tecnici. Saranno 8 gli spettacoli che si avvicenderanno sul palcoscenico rinnovato del teatro off più apprezzato in Puglia – come raccontano i successi dello scorso anno – che tuttavia non perde né il cuore né la testa. Infatti, sul versante della proposta artistica, va detto che le compagnie sono rigorosamente popolate di giovani provenienti da tutta Italia. È l’innovazione, unita alla qualità teatrale e al lavoro di sperimentazione artistica, ad essere la vera cifra distintiva del Teatro Kopó, a Brindisi come a Roma. Dicevamo che il Kopó non perde neanche la testa, dal momento che il timone rimane saldamente nelle mani della sua Direttrice artistica, Francesca Epifani. L’attività continua ad essere autofinanziata rimanendo così del tutto indipendente da qualsiasi sfera di influenza politica ed economica. Il pubblico apprezzerà l’offerta di spettacoli, poiché tocca tutti i generi, dalla narrazione fino alla commedia musicale. Talvolta in maniera allegra e spassosa, talaltra in modo profondo ed impegnato, dalla platea lo sguardo attraverserà il palcoscenico per guardare lontano, ma anche più da vicino, i temi sentiti dagli spettatori, quelli della attualità e della nostra storia.

 

Il primo spettacolo si intitola Santi, balordi e poveri cristi di e con Giulia Angeloni e Flavia Ripa, 20 e 21 ottobre. A seguire Diamoci del tè con Mariaelisa Barontini, Alessandro Giova e Valerio De Angelis, scritto e diretto da Mariaelisa Barontini, 17 e 18 novembre. Ancora Terra Noscia di e con Tiziano Caputo e Agnese Fallongo, 8 e 9 dicembre. Il nuovo anno inizia con Miles Gloriosus (morire di uranio impoverito) di Antonello Taurino con Antonello Taurino e Orazio Attanasio, 12 e 13 gennaio. A Febbraio è la volta di Marocchinate di Simone Cristicchi e Ariele Vincenti con Ariele Vincenti, in scena 2 e 3. Poi c’è Maturina Fantesca (Erede di Leonardo Da Vinci) di e con Patrizia La Fonte, 2 e 3 marzo. Nello stesso mese c’è La Storia de Giulietto, de Marisa e della mano in Chiesa, di e con Elisabetta Tulli, 30 e 31 marzo. Chiude la stagione Nevrotici Sessuali, scritto e diretto da Giulio Federico Janni, con Christian Renzicchi, Andreapietro Anselmi, Martina Lazzari, Alessio dalla Costa e Jenny Ribezzo, 13 e 14 aprile.

 



Top