FINAL EIGHT – SVANISCE IL SOGNO DELL’HAPPYCASA. MA RESTA UNA AVVENTURA MERAVIGLIOSA…

  • FINALE-3.png
  • FINALE-4.png

Basket: la Coppa Italia va a Venezia. Happy Casa Brindisi perde per 73 a 67

La Coppa Italia prende la direzione della laguna ed e’ una Coppa stregata per Brindisi. La Reyer Venezia vince contro la Happy Casa Brindisi per 73 a 67 e vince la finale di Coppa giocata a Pesaro. Gara decisa nel finale. Dopo due gare giocate in maniera impeccabile, stasera Brindisi non ha giocato sempre al massimo. Solo bel finale ha messo paura ai veneziani.
Venezia ha indirizzato a suo favore il match gia’ dai primi minuti. E’ stata sempre in vantaggio. La Happy Casa Brindisi ha giocato molto al di sotto delle sue possibilità. E’ apparsa stanca e poco determinata.
Dopo un primo tempo in cui Brindisi ha riaperto la gara nei minuti finali, in avvio di terzo quarto Venezia ritrova con facilità la via del canestro e si riporta sul +10. Poi Sutton fa due su due riporta in scia Brindisi. Ma Venezia difende forte su Banks. In ogni caso, Brindisi resta in partita e Venezia sbaglia tanto. Campogrande ha tre tiri liberi ma ne realizza solo uno. All’ultimo intervallo Venezia avanti per 50 a 43. Poi Gaspardo segna la tripla del – 4, entusiasmando il folto pubblico brindisino presente a Pesaro. Canestro bissato da Campogrande. Partita riaperta. Gli italiani stanno tenendo a galla Brindisi con Zanelli, Gaspardo e lo stesso Campogrande. Per Venezia c’ e’ un grande Watt. Banks, invece, fallisce la tripla del – 3, mentre Austin segna la tripla del +9. Puo’ essere l’azione della partita. Azione ripetuta da Tonut per il +12. Parziale 8 a 0 pet i veneti. Venezia mette le mani sulla partita. Ma Brindfisi6ha sette vite e mette a segno un parxiale di 8 a 0. Gara riaperta a 1 minuto e 40 sec dal termine. Sutton falliscenju due tiri liberi. Venexia appare stordita. Ma Brindisi spreca l’azione del – 2, mentre Daye sigla il +8. Alla fine Venezia vince per 74 a 67. Brindisi deve abdicare per il secondo anno consecutivo. Applausi comunwue per tutti, anche per i tremila tifosi brindisini accorsi a Pesaro. Bravi.









Top