PAOLO GIORDANO HA PRESENTATO IL SUO LIBRO “DIVORARE IL CIELO”

giordano.jpg

Nel giardino dell’ex Convento Santa Chiara, Brindisi, si è tenuto il quarto appuntamento della Rassegna Letteraria “Il Segnalibro-punto di lettura, estate 2018″, a cura della Feltrinelli Point di Brindisi.
Paolo Giordano ha presentato il suo libro:”Divorare il cielo”. Ha dialogato con l’autore, il giornalista ed editore Fabio Mollica. La serata ha avuto inizio con un momento musicale con il chitarrista Massimo D’Astore. Paolo Giordano è molto noto per il suo famoso libro “La solitudine dei numeri primi”, Premio Strega nel 2008. A distanza di dieci anni, con “Divorare il cielo”, è tornato a raccontare la giovinezza, il bisogno di trasgredire e, allo stesso tempo, la necessità di appartenere a qualcosa o a qualcuno. La storia è ambientata, soprattutto, in Puglia. Paolo confessa di amare molto i pugliesi che ritiene più ermetici rispetto agli abitanti delle altre regioni del Sud e quindi più vicini a lui che è di Torino. La Puglia gli appartiene da appassionato e riesce ad interagire con i personaggi. Dopo avere viaggiato tanto, Paolo ha scelto un luogo da approfondire e tutto questo nasce, probabilmente, da un mancato radicamento al suo territorio. Il libro, nella prima stesura, comprendeva più di 800 pagine, salvo, poi, ad essere dimezzato. La densità dei personaggi, non ci sarebbe, forse, se non ci fosse stata questa “sovrabbondanza ” di pagine. La novità è l’essersi cimentato in una voce femminile, Teresa, che lo ha cambiato. Era un’idea che aveva da tempo e che gli ha permesso di affrontare argomenti che non aveva mai approfondito. L’autore parla di Pavese come vero “padrino” del suo romanzo.
Il giornalista Salvatore Vetrugno, ha ricordato gli sponsor della Rassegna:”Rotary Club Brindisi”, “Fondazione Tonino Di Giulio”, “Banca Popolare Pugliese” e il ristorante “La Piazzetta-Colonne”. Anche questo anno, parte del ricavato sarà destinata al sociale. È stata scelta l’Associazione Italiana Sclerosi Multipla, sezione di Brindisi. Anna Consales



Top