POLITICA – SILIBERTO ATTACCA CIULLO: “HA DIMOSTRATO DI NON ESSERE UN VERO LEADER”

siliberto.jpg

Ecco la nota di Pietro Siliberto:

A circa due mesi delle passate amministrative, desidero esprimere il mio sincero ringraziamento e la mia profonda gratitudine per la fiducia ricevuta da tutti coloro che hanno creduto in me.
Il mio grande rammarico, in questa occasione, è  quello di non poterli rappresentare, ma il mio impegno rimane costante.

Un grazie sentito anche alla mia famiglia, agli amici piu’ cari, a coloro che hanno sostenuto la mia campagna elettorale. Il risultato elettorale, oltre a dichiarare la vittoria della sinistra e del candidato Sindaco Rossi,  consegna Brindisi ad una amministrazione formata da un mix di veterani che hanno agito da dietro le quinte e da giovani alle prime esperienze. Abbiamo fatto il possibile, ed il fatto di essere arrivato non molto lontano dall’essere eletto, anche se solo all’opposizione, mi ha comunque inorgoglito e gratificato.

Per una  scelta di partito ho sostenuto la candidatura a Sindaco dell’AVV.Ciullo, con l’amara consapevolezza che non fosse la scelta vincente, però ai miei elettori ho sempre trasmesso il contrario, come è giusto che sia in campagna elettorale.

Ho conosciuto l’AVV. Ciullo alla presentazione della nostra lista, mi sembrava molto disponibile , ma subito dopo i risultati non l’ho mai più visto nè sentito. Mi aspettavo una telefonata di cortesia, ma fino ad  oggi non c’è stata. Forse nel periodo del ballottaggio era impegnato per le prove e l’arrangiamento di “Bella Ciao”, ma dopo l’esibizione pare essere svanito nel nulla. Aveva preso accordi di coalizione, che ad oggi non intende rispettare visto i suoi commenti sui social. Andrà perciò ad occupare un posto che lui stesso in campagna elettorale aveva dato parola d’onore, qualora non fosse stato eletto a Sindaco, di cedere. Con questo non oso immaginare se avesse raggiunto l’obbiettivo di essere eletto a sindaco e come avrebbe attuato le promesse del suo programma. Preciso che per fare il consigliere comunale, bisogna candidarsi da consigliere e prendere i consensi dagli elettori. Ricostruire un centro destra a Brindisi, muovendosi anche in un contesto politico nazionale si può, ma bisogna dialogare con persone equilibrate, dote che il Leader  o presunto della nostra coalizione, ha dimostrato di non avere.

Il mio lavoro continuerà in favore del bene della nostra città, anche senza un ruolo istituzionale, e mi auspico di vero cuore che tutti gli eletti possano operare per il bene della cittadinanza al di là delle appartenenze ideologiche e partitiche. Lo spero da BRINDISINO!

 

 

 



Top