RIAPERTURA DEL MUSEO DIOCESANO DI OSTUNI

WhatsApp-Image-2020-08-05-at-17.36.33.jpeg

Riapertura del Museo Diocesano di Ostuni (Br)

Venerdì 7 agosto 2020 alle ore 17, dopo la lunga chiusura causata dall’emergenza sanitaria Covid-19, riaprirà finalmente le sue porte il Museo Diocesano di Ostuni.

Come accade anche presso il Museo archeologico ad accogliere i visitatori, tutti i venerdì, i sabati e le domeniche dalle 17 alle 21, ci saranno gli operatori di “Ostuni Museo Diffuso”, un collettivo d’imprese formato da note realtà operanti nel settore turistico-culturale, quali Puglia Experience Lab, Ar.Tur Luoghi d’Arte, Gaia Environmental Tours, M’Arte Turismo, e VivArch.

Il Museo, inaugurato nel 2017 ed affidato all’Istituzione Museo di Civiltà Preclassiche della Murgia Meridionale di Ostuni, è situato all’interno dell’antico Palazzo dell’Episcopio, nel cuore del centro storico di Ostuni.

Il percorso museale, partendo dai ritrovamenti di epoca messapica (V – III sec. a.C.) avvenuti negli storici orti della Rosara, condurrà gli ospiti alla scoperta della storia civile e religiosa della città.

Tra le opere più interessanti custodite dal Museo, spicca il raro e prezioso Crocifisso Anatomico, un’opera straordinaria realizzata sul finire del 1600 dalle abili mani di un ignoto “ceroplasta”. Sarà inoltre possibile ammirare, tra l’altro, gli antichi paramenti vescovili, le splendide tele e i preziosi argenti, tra cui il seicentesco Ostensorio Architettonico, opera di Nibilio Gagini. L’apertura del Museo sarà anche un’imperdibile occasione per ammirare la statua di Sant’Oronzo proveniente dal Santuario di Campagna che, dopo i recenti restauri, ha ritrovato il suo antico splendore.

La visita al Museo Diocesano si concluderà con una piacevole sosta nel “giardino dei Vescovi”, vera finestra sull’Adriatico, dove il visitatore, circondato da un antico pergolato, potrà godere del suggestivo panorama.

Si raccomanda di portare con sé la mascherina, evitando la visita in caso di stato febbrile o di difficoltà respiratorie.

Per ulteriori informazioni contattare il numero 329 1668064.

 









Top