RIONE PERRINO – LA CHIESA FA CASSA E VENDE L’ORATORIO DOVE GIOCAVANO I BAMBINI…

Parrocchia-Perrino-4.jpg

L’area si trova a ridosso di strada per Villanova, tra il rione Perrino e il villaggio San Pietro. Un privato la donò alla Parrocchia “Cuore Immacolato di Maria” per farne una struttura destinata ai bambini di uno dei quartieri più abbandonati della città. Ed in effetti, avvenne proprio questo. Si riuscì a creare un piccolo paradiso attiguo ad un asilo nido e per anni quella struttura ha rappresentato l’unico simbolo di “normalità” in un rione che all’epoca si caratterizzava per varie forme di degrado urbano e sociale.

Poi l’oratorio parrocchiale finì pian piano in malora e neanche i vari parroci che si sono succeduti alla guida della chiesa in questo quartiere sono riusciti a risollevarlo. Un vero peccato, tanto più se si considera che nel 2006 la Regione destinò un contributo di oltre 100.000 euro per il recupero del campetto di calcio e di quello di basket. Finanziamento mai utilizzato dalla Parrocchia. E non è tutto. L’Amministrazione Comunale, nel 2014, tentò inutilmente di raggiungere una intesa con le autorità ecclesiastiche per rilanciare l’oratorio ed utilizzarlo per i bambini del quartiere. Non se ne fece nulla e l’allora sindaco fece realizzare quantomeno un piccolo parco-giochi proprio a ridosso di viale Arno.

Ma la speranza di tutti gli abitanti del rione Perrino e dei villaggi San Pietro e San Paolo è stata sempre quella di veder risorgere, prima o poi, l’oratorio. Ed invece, abbiamo appreso che la Parrocchia ha pensato bene di utilizzare il suolo per far soldi. L’Arcivescovo di Brindisi-Ostuni Domenico Caliandro ha autorizzato il Parroco a vendere il suolo che ospitava l’oratorio. Pare che sia destinato ad ospitare un parcheggio a servizio di una struttura ricettiva. Non entriamo nel merito delle motivazioni che hanno indotto Parroco e Vescovo ad assumere questa decisione. Diciamo soltanto che quando il cemento prende il posto di un campetto dove giocavano i bambini non c’è da stare allegri. Tutto qui.



Top