VERTENZA SANITASERVICE, IL COBAS HA INCONTRATO I VERTICI DELLA REGIONE PUGLIA

SANITASERVICE-CGIL-1.jpg

Il Sindacato Cobas, nelle persone di Roberto Aprile e Giancarlo Petruzzi, ha incontrato nella giornata di martedì 12 Giugno 2018, a Bari presso la sede del Consiglio Regionale, il Capo di Gabinetto della Regione Puglia, Claudio Stefanazzi, per discutere della gravissima situazione in cui si trovano i lavoratori del settore delle pulizie di Sanitaservice di Brindisi in seguito alle note sentenze del Consiglio di Stato che riportano indietro gli stessi alle cooperative.
L’incontro si è svolto alla presenza del Consigliere Regionale Mauro Vizzino, presidente della commissione regionale sull’ambiente.
Nella stessa riunione abbiamo discusso anche della necessità che i lavori di efficientamento energetico che si stanno realizzando all’ospedale Perrino possano essere estesi ai locali esclusi dagli attuali interventi.
Abbiamo esposto al Capo di Gabinetto che la doppia sentenza della magistratura di fatto annulla il passaggio in Sanitaservice dei lavoratori di Brindisi e ha costretto la Asl a indire una nuova gara per le pulizie,gara che ha già mosso pericolosamente i primi passi.
Il Sindacato Cobas ha esposto la necessità di bloccare tale operazione rappresentando al Capo di Gabinetto un percorso rivolto alla soluzione di tale problema.
Una discussione in punto di diritto ben rappresentata dai rappresentanti del Cobas.
Il Capo di Gabinetto ha preso atto della interessante proposta presentata dal Cobas riservandosi di approfondire la questione nei prossimi giorni.
Ha affermato che molti aspetti posti nella discussione dai rappresentanti del Cobas offrono spunti molto interessanti.
Il Cobas ritiene possibile fermare l’assalto delle cooperative che attraverso queste sentenze vogliono far saltare non solo il settore delle pulizie a Brindisi ma quello della Sanitaservice a livello regionale.
Il Cobas ritiene che la nostra umile proposta possa vedere luce attraverso un atto di volontà politica della Regione Puglia rivolta a bloccare la decisione della Asl di Brindisi di indire questa nuova gara.
Altro punto presentato al Capo di Gabinetto è quello relativo alla necessità di completare il rivestimento esterno del Perrino che ad oggi riguarda solo la parte alta , escludendo quindi la cosiddetta parte bassa.
L’intervento di efficientamento energetico sullo stabile permetterà un notevole risparmio energetico, con un risparmio significativo di spese per il combustibile ed un importante miglioramento ambientale.
I lavori volgono al termine e i 20 operai impegnati hanno già ricevuto comunicazione che a fine giugno molti di loro andranno a casa.
Al rappresentante della Regione abbiamo espresso come sindacato e come cittadini Brindisini la necessità di completare i lavori nel nostro ospedale.
Abbiamo riferito anche di un nostro incontro su questo tema avuto nei giorni scorsi con il direttore generale della Asl di Brindisi , Giuseppe Pasqualone.
Il Direttore Generale ci riferiva nel corso della riunione che la Asl di Brindis ha partecipato ad un bando di gara regionale che mette a disposizione dei fondi per l’efficientamento energetico.
Anche su questo nostro intervento il Capo di Gabinetto ci ha confermato che sarà alta l’attenzione della Regione Puglia nei percorsi che gli uffici stanno realizzando in proposito.
La riunione si è conclusa con il proponimento di vedersi a breve ed a cercare percorsi condivisi.

Per il Cobas Roberto Aprile



Top