AMMINISTRATIVE – TAJANI (FI) SMENTISCE ACCORDO PER CEGLIE MESSAPICA SU CANDIDATO DELLA LEGA

Tajani-A.jpg

epa03328672 Antonio Tajani, Vice-President of the European Commission in charge of Industry and Entrepreneurship, speaks during a news conference on the construction sector action plan, at the European Commission headquarters in Brussels, Belgium, 31 July 2012. The European Commission tabled a strategy to boost the sector and to promote the construction sector as a driving force in the creation of jobs and for sustained growth for the economy. EPA/JULIEN WARNAND

CENTRODESTRA: TAJANI “ACCORDO CANDIDATO LEGA SINDACO SOLO IN 6 CITTÀ”
” ROMA (ITALPRESS) – “Gli unici comuni dove e’ gia’ stato deciso che il candidato sindaco sara’ della Lega alle prossime elezioni amministrative sono quelli indicati nel comunicato ufficiale del Centrodestra dopo l’accordo sulle Regionali e, per il CentroSud, sono Reggio Calabria, Andria, Chieti, Macerata, Matera, Nuoro”. Lo chiarisce ad Affaritaliani .it Antonio TAJANI, vicepresidente di Forza Italia. “Per il resto e’ tutto rinviato alla trattativa tra i partiti. Nel Centrodestra vale il principio di sussidiarieta’ e quando non c’e’ l’accordo a livello locale tra le forze politiche si sale al livello nazionale”. TAJANI poi precisa che questo “non vuol dire che la Lega avra’ il candidato sindaco solo in quei Comuni, ce ne saranno anche in altri in tutta Italia, cosi’ come per Forza Italia e Fratelli d’Italia. Ma finora sono stati decisi solo alcune citta’ capoluogo di provincia. Negli altri casi si cerchera’ il candidato migliore e magari in qualche comune non ci sara’ l’intesa, poi c’e’ anche da considerare la presenza in tanti casi delle liste civiche”. Per quanto riguarda il caso di Ceglie Messapica, in provincia di Brindisi, dove la Lega con Francesco Locorotondo afferma di avere il candidato a sindaco della coalizione in base all’accordo nazionale, TAJANI chiarisce in modo molto netto e preciso: “Non c’e’ nessun accordo per Ceglie Messapica e la Lega puo’ dire quello che vuole. L’unico accordo che vale e’ quello scritto nel comunicato ufficiale. Di Ceglie non abbiamo mai parlato, come di tanti altri comuni. Se ne discutera’, vedremo. Non escludo che il candidato possa essere della Lega, come potrebbe essere di un altro partito. Ma non c’e’ alcun accordo siglato”, conclude il numero due di Forza Italia.









Top