CONTROLLI ANTI DROGA DELLA POLIZIA, 19ENNE CERCA DI DISFARSI DELLA COCAINA MA VIENE BECCATO

POLIZIA-AUTO-SERA2.jpg

Continua l’attività di controllo del territorio, e di repressione dei reati da parte dell’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico della Questura di Brindisi, diretto dal Vice Questore dott. Vincenzo MARUZZELLA.

Nella notte un equipaggio della Sezione Volanti transitava in viale Commenda, e notava un scooter con a bordo due giovani che proveniva da via Tirolo, proveniente da una zona nota agli agenti quale luogo di spaccio di sostanze stupefacenti. Gli operatori segnalavano al conducente, D.S. di anni 19, di accostare, al fine di procedere al loro controllo; questi, tuttavia, accennava a una fuga e non si fermava  continuando la marcia per qualche decina di metri, per arrestare la marcia in un esiguo spazio tra due autovetture in sosta.

Questo atteggiamento insospettiva ulteriormente i poliziotti che prestavano una maggiore attenzione ai movimenti degli individui; in particolare il passeggero, A.D. di anni 19, veniva notato mentre con mossa fulminea lanciava sotto una delle autovetture, due bustine, agevolmente recuperate dagli agenti operanti.

Dagli accertamenti esperiti presso il locale Gabinetto di Polizia Scientifica risultava che una delle bustine conteneva gr. 2,3 di cocaina, suddivisa in 10 involucri di cellophane; l’altra conteneva gr. 6 di hashish, divisa in 6 pezzi da un grammo.

In relazione a questa circostanza gli agenti, coadiuvati da altro equipaggio della Sezione Volanti, procedevano alla perquisizione domiciliare a carico dei due ragazzi; l’atto consentiva di rinvenire, nell’abitazione di A.D, all’interno dell’armadio della propria camera da letto, un panetto di sostanza stupefacente del tipo hashish del peso di gr. 30. Nulla veniva rinvenuto nell’abitazione di D.S.

Alla luce di quanto sopra, di concerto con il P.M. di turno, i due ragazzi sono stati indagati in stato di libertà, in concorso tra loro, per detenzione di sostanze stupefacenti ai fini di spaccio.

 



Top