COVID, ANTICORPI MONOCLONALI. INTERROGAZIONE PAGLIARO: “FATTORE TEMPO DETERMINANTE. NECESSARIE SCORTE ADEGUATE

pagliaro-3.jpg

 

Cura covid con anticorpi monoclonali, interrogazione Pagliaro: “fattore tempo determinante scorte adeguate per tutte le asl pugliesi”

Nota del consigliere regionale Paolo Pagliaro, capogruppo La Puglia Domani.

“In una fase tanto critica della pandemia da Covid-19, con le terapie intensive al collasso in tutti gli ospedali della Puglia, ogni sforzo per alleggerire la pressione sulle strutture sanitarie è assolutamente utile. Ecco perché è indispensabile che la terapia con gli anticorpi monoclonali per la cura a domicilio dei casi Covid non gravi sia messa a disposizione in tempi rapidi e con la massima capillarità su tutto il territorio regionale. Per questo ho presentato un’interrogazione urgente, diretta all’assessore alla sanità Pierluigi Lopalco, chiedendo se esistano scorte adeguate di anticorpi monoclonali per tutte le ASL pugliesi.

Questa terapia rappresenta un’arma importante per combattere gli effetti del virus: miscele di anticorpi monoclonali si sono rivelate in grado di bloccare l’infezione soprattutto nella fase iniziale, permettendo di ridurre il numero di pazienti che andavano incontro ad un interessamento polmonare grave con necessità di ventilazione polmonare e terapia intensiva. Il fattore tempo, dunque, è determinante: la terapia va somministrata entro pochi giorni dai sintomi.

Lo scorso 22 marzo la Regione Puglia ha autorizzato l’utilizzo degli anticorpi monoclonali, definendo il modello organizzativo regionale in linea con le indicazioni ricevute dal Ministero della Salute e dall’AIFA, per gestire le scorte, individuare i pazienti che possono essere sottoposti al trattamento, prescrivere e somministrare i farmaci.

C’è preoccupazione da parte dei cittadini che questo sistema organizzativo determini tempi lunghi per lo smistamento dei farmaci nelle varie ASL pugliesi, incompatibili con la necessità di ricorrere a questa terapia in maniera tempestiva, alla comparsa dei primi sintomi d’infezione da Covid-19. È quindi necessario che vengano fornite scorte adeguate di anticorpi monoclonali a tutte le ASL dislocate sul territorio regionale, in modo da consentire di avere immediata disponibilità per l’avvio della terapia, senza dover attendere l’invio dalla farmacia centralizzata di Bari.

Questa è la richiesta che ho avanzato nella mia interrogazione urgente a Lopalco. Mai come in questo caso non possiamo permetterci di sprecare neppure un minuto per curare i primi sintomi del Covid ed evitare che altri pazienti possano aver bisogno di ricovero, ventilazione e terapia intensiva”. /comunicato

 

 









Top