FASANO, HINTERLAND: QUANDO LA CULTURA ABBATTE I CONFINI, UN PONTE TRA ANDRIA E FASANO

saponificio-2-100x45.jpg

Hinterland: quando la cultura abbatte i confini, un ponte tra Andria e Fasano

FASANO – La danza e l’arte visuale per raccontare la periferia in un ponte di conoscenza e scambi culturali che va da Andria a Fasano. Sarà trasmesso domenica alle ore 17.00 sulla pagina Facebook del Comune il meeting di chiusura del progetto “Hinterland: quando la cultura abbatte i confini, un ponte tra Andria e Fasano”.

L’evento sarà l’occasione per raccontare le attività realizzate dalla compagnia “Equilibrio Dinamico” con gli studenti dell’ITET “Salvemini”.

Il progetto è vincitore dell’avviso pubblico “Periferie al centro”, intervento di inclusione culturale e sociale della Regione Puglia (assessorato all’Industria turistica e culturale e assessorato al Bilancio e programmazione unitaria, Politiche Giovanili, Sport per tutti e coordinato dal Teatro Pubblico Pugliese).

A presentare il meeting sarà il direttore organizzativo di Equilibrio Dinamico Vincenzo Losito. Interverranno il sindaco di Fasano, Francesco Zaccaria e l’Assessore alla Cultura, all’Istruzione e alle Politiche Giovanili, Cinzia Caroli.

A raccontare le attività svolte saranno, per Equilibrio Dinamico, la danzatrice e coreografa Livia Massarelli e per l’ITET, i responsabili dei percorsi tenuti con gli studenti, i professori Gabriella Cavallo e Gianluca Greco, la dirigente Scolastica Marella Convertino e la responsabile del coordinamento organizzativo, la professoressa Cinzia Cupertino.

«L’evento online sarà l’occasione per presentare i materiali realizzati dai ragazzi – spiega l’assessore Caroli – in attesa di poterli ammirare dal vivo con la mostra e l’installazione site specifiche che ci sarà nel Chiostro dei Minori Osservanti e che abbiamo deciso di rimandare a tempi migliori, quando la situazione dei contagi lo consentirà, speriamo al più presto».

Le attività del progetto hanno coinvolto due città care alla Compagnia Equilibrio Dinamico: Andria, nella prima fase svolta lo scorso luglio, e Fasano; la scelta delle comunità da coinvolgere è stato per la fasanese Roberta Ferrara e l’andriese Vincenzo Losito un’occasione per “tornare a casa”.

«Faccio i complimenti alla compagnia Equilibrio Dinamico che ha lavorato in perfetta sinergia con studenti e docenti – dice il sindaco Francesco Zaccaria –. È una iniziativa che, come dice lo stesso titolo del progetto, abbatte i confini tra centro e periferia e, attraverso le arti, valorizza il nostro territorio, mettendo in luce le diverse dinamiche del nostro contesto. Il lavoro svolto è la perfetta dimostrazione di come la scuola abbia bisogno di nutrirsi delle diverse forme d’arte per arricchire il bagaglio culturale dei ragazzi in uno scambio reciproco di collaborazione che, appunto, crea ponti di sapere e di interscambi di conoscenza».

Il progetto è stato realizzato dalla compagnia Equilibrio Dinamico con il patrocinio del Comune di Fasano e la collaborazione del museo diocesano San Riccardo di Andria e dell’Istituto ITET di Fasano.

I Partner sono: Ret’Attiva (Andria), Associazione Apluvia (Fasano), Centro studi Oltredanza (Fasano), Associazione teatrale amici di Giuuaanned (Fasano), Associazione Pro Selva (Fasano) e Associazione Ignazio Ciaia (Fasano).

 

 









Top