GARA RIFIUTI – IL RUP CI RIPENSA: ESCLUSA LA MONTECO PER MANCATO VERSAMENTO DELLA TARI

Municipio-6.jpg

Ora è ufficiale. La ditta Monteco non è stata ammessa alla gara per l’espletamento del servizio di raccolta, trasporto e smaltimento rifiuti per il Comune di Brindisi, per un impegno di spesa per due anni di circa 28 milioni di euro. Il settore Servizi Finanziari del Comune, infatti, dopo le consuete verifiche tecnico-amministrative in riferimento ai requisiti delle aziende partecipanti allo specifico bando di evidenza pubblica, ha riscontrato per Monteco una posizione tributaria debitoria  pari a circa 21 mila Euro, in riferimento al mancato pagamento della Tari nel 2016 (20.191,00 euro) e di una sanzione per infrazione al CDS (600 Euro). Nel primo caso non risulta alcun ricorso presentato dall’azienda. Nel secondo, invece, il ricorso c’è stato. Ma l’importo comunque è di scarsa entità.

Tale violazione tributaria, si legge nel provvedimento odierno del Comune di Brindisi, a firma del Dirigente di Settore, ing. Francesco Corvace, ricade nell’ambito dei motivi di esclusione di cui all’art.80, comma 4 del DLgs 50/2016 ess.mm.ii per il quale “costituiscono gravi violazioni quelle che comportano un omesso pagamento d’imposte e tasse superiore all’importo di cui all’art.48 bis, commi 1e 2 bis del decreto del Presidente della Repubblica 29settembre 1973,n. 602”. Analogo accertamento è stato richiesto allo stesso Settore Servizi Finanziari, in relazione alla posizione tributaria della ditta Ecotecnica,non evidenziando fin qui cause escludenti.

Per tutti questi motivi, è stata ammessa alla procedura di gara solo la ditta Ecotecnica. E nel provvedimento si demanda alla commissione giudicatrice il prosieguo delle operazioni valutative, secondo quanto stabilito dall’art.77 del D.lgs.50/2016 e dalle Linee Guida ANACn.5/2016.









Top