IL CULTO DELLA MADONNA DEL TERREMOTO È SEMPRE VIVO NEI BRINDISINI

IMG-20210220-WA0000.jpg

IL CULTO DELLA MADONNA DEL TERREMOTO È SEMPRE VIVO NEI BRINDISINI
Presso la Chiesa di San Paolo Eremita, Brindisi, si è tenuto il triduo dedicato alla Madonna del Terremoto. Per tre giorni, mercoledi, giovedì e venerdì, dopo la recita del Santo Rosario, alle 17.30 è stata celebrata la Santa Messa. Sabato 20 febbraio, sempre alle 17.30, la Santa Messa sarà presieduta da Frate Salvatore Giardina. La Statua dell’Immacolata o “Madonna del terremoto”, come viene popolarmente denominata, nel novembre 2018 era ritornata nella sua Chiesa rimasta chiusa per un lungo lavoro di restauro. Il 20 febbraio 1743 è una data rimasta impressa nella memoria storica dell’intero Salento, interessato da un violento terremoto. L’evento sismico, per quanto riguarda la città di Brindisi, durò complessivamente due minuti. Tanti furono i crolli di abitazioni e di chiese. La Madonna Immacolata viene venerata perché ritenuta miracolosa per avere evitato una tragedia ancora più rilevante, sia per quanto riguarda il numero delle vittime che per la distruzione generale. Anna Consales









Top