“ILLUMINA NOVEMBRE” – FASANO ADERISCE ALLA CAMPAGNA ALCASE PER IL CANCRO AL POLMONE

conferenza-illuminanovembre.jpeg

“ILLUMINA NOVEMBRE”: Il Comune di Fasano aderisce alla campagna di ALCASE Italia per il cancro al polmone

 

 

FASANO – Con una conferenza stampa svoltasi giovedì 12 novembre a Palazzo di Città, in diretta streaming sulla pagina Facebook ufficiale “Città di Fasano”, il sindaco Francesco Zaccaria, l’assessore alle Politiche Sociali Angela Carrieri ed il referente locale di ALCASE Italia Marco Mancini, hanno presentato nella sala di rappresentanza del Comune di Fasano, l’iniziativa “ILLUMINA NOVEMBRE”.

 

Anche quest’anno, l’organizzazione ALCASE Italia ODV porta avanti la sua campagna di sensibilizzazione nazionale, denominata “ILLUMINA NOVEMBRE”. La campagna durerà tutto il mese di novembre 2020 e avrà lo scopo di creare occasioni di sensibilizzazione sulla realtà del cancro al polmone. Il mese di Novembre è infatti, a livello internazionale, il Lung Cancer Awareness Month (mese della consapevolezza del cancro ai polmoni) e dal 2015 “ILLUMINA NOVEMBRE” è diventata una iniziativa di forte impatto visivo ed emotivo. L’iniziativa consiste nell’illuminare o “vestire” di bianco – colore internazionalmente scelto per indicare la neoplasia polmonare – per un giorno, un weekend, una settimana o l’intero mese di novembre una parte del territorio italiano.

 

Anche il Comune di Fasano, con il sostegno dell’assessore alle Politiche Sociali Angela Carrieri e del sindaco Francesco Zaccaria, ha accolto con favore ed estrema sensibilità l’adesione all’evento che, a livello locale, viene supportato dal referente cittadino di Alcase Italia, Marco Mancini. Pertanto il Comune di Fasano ha deciso di patrocinare l’iniziativa che vedrà Palazzo di Città illuminarsi di bianco dal 15 al 22 novembre.

 

«In occasione del mese della sensibilizzazione al cancro al polmone – ha dichiarato l’assessore alle Politiche sociali Angela Carrieri – abbiamo aderito con piacere alla manifestazione “Illumina novembre” promossa dall’Associazione Alcase.

Nel mondo, nel nostro paese, sono sempre più i casi di cancro al polmone che, a lungo andare, hanno delle gravi ripercussioni sulla qualità di vita del soggetto affetto oltre che sull’intero sistema familiare.

E’ importante notare come troppo spesso ad essere colpiti sono soggetti non fumatori; ciò non giustifica assolutamente chi danneggia intenzionalmente i propri polmoni, ma vorrei porre l’attenzione su quanto sia importante la prevenzione attraverso i vari screening oncologici che, fortunatamente la medicina ci mette a disposizione.

Il Palazzo di Città sarà illuminato per un’intera settimana di bianco, a testimoniare la vicinanza dell’Amministrazione a tutti i pazienti oncologici della nostra comunità, oltre che a fungere da monito per l’intera cittadinanza: è importante avere cura di tutti i pazienti oncologici e, ancora di più in questo particolare momento storico, abbiamo tutti questa responsabilità.

Rinnovo l’invito ad utilizzare la mascherina sempre e correttamente, sia all’esterno che all’interno, soprattutto quando si è in presenza di malati cronici, questo semplice gesto, può davvero salvare la vita alle persone più fragili.

Ringrazio la sensibilità di Marco Mancini per averci proposto questa iniziativa. »

 

«I recenti progressi della biologia molecolare in campo tumorale, unitamente all’introduzione della nuova classe di immunoterapici – afferma il referente locale di Alcase Italia Marco Mancini – hanno determinato nuove possibilità di cura o di controllo a lungo termine della malattia. Parallelamente è assolutamente necessario che sia diffusa la consapevolezza dell’importanza dei test genetici sul tumore, analisi preliminare ad ogni tipo di cura innovativa. La neoplasia viene scoperta troppo spesso tardivamente e c’è dunque bisogno di informare tutti su come riconoscere i sintomi precoci del cancro al polmone. C’è, soprattutto, il bisogno di far sapere a tutti che esiste un modo certo, approvato da tutta la comunità scientifica internazionale, per scoprire il tumore quando è ancora assolutamente curabile e si chiama screening. Tuttavia, in questo delicato momento per il mondo intero che ci vede coinvolti nel pieno di una pandemia da Covid-19, gli screening hanno subìto un freno notevole determinando un numero bassissimo di nuove diagnosi. È però convinzione degli esperti che, nei prossimi mesi, i casi non diagnosticati potranno venire alla luce e dovranno essere presi in carico dal sistema sanitario nazionale, con l’aggravante del manifestarsi della malattia in uno stadio più avanzato e meno efficacemente trattabile. Per questa e molte altre ragioni ho deciso di sposare il progetto di Alcase Italia recentemente e di entrare a far parte di questa grande famiglia. Sento di dover ringraziare vivamente l’assessore Angela Carrieri e la sua profonda sensibilità sul tema, così come l’Amministrazione comunale nella persona del sindaco Francesco Zaccaria che ha patrocinato l’evento, decidendo di illuminare di bianco la facciata di Palazzo di Città dal 15 al 22 novembre prossimo».









Top