NEL FINE SETTIMANA 61^ COPPA MESSAPICA –GIRO DELLA VALLE D’ITRIA

VALLE.jpg

Sarà un fine settimana dedicato al mondo delle due ruote, quello che la Terra di Puglia si appresta a presentare con le due più importanti gare ciclistiche del Sud Italia, le uniche storicamente sopravvissute, e fedeli alla categoria Under23 ed Elitè, l’eccellenza del ciclismo per i futuri professionisti.

Ad aprire le stade ai battitori sarà Ceglie Messapica con la 61^ Coppa Messapica- Giro della Valle d’Itria che si svolgerà sabato 18 settembre con partenza ufficiosa da via San Rocco alle 13:45 con arrivo previsto sempre in Via San Rocco per le ore 17:30, mentre domenica 19 sarà la volta di Polignano a Mare con la 71^ Targa Crocifisso.

Si era conclusa con la vittoria di Filippo Tagliani con un libro che raccontava “60 anni di Coppa Messapica” redatto da Giusi Pignatelli e Francesco Moro e con la presenza di moltissimi ex vincitori della Coppa Messapica che hanno segnato la storia di questa gara.

Dopo un anno di stop imposto dalle restizioni pandemiche imposte dal Covid-19, la Coppa Messapica sarà il simbolo della ripartenza per la cittadina messapica, dal lontano 1952 ha un legame identificativo inscindibile con questa manifestazione che si tramanda di generazione in generazione.

Le iscrizioni non sono ancora chiuse, ma si vantano già numerose presenze tra i migliori team italiani, oltre a tre squadre straniere Inglese, Russa e Francese oltre alla presenza del Campione del Mondo in linea 1988 Maurizio Fondriest, balzato alle cronache in questi ultimi mesi come probabile successore del CT della Nazionale Davide Cassani.

Sarà sicuramente una gara particolare dove lo stesso staff sarà obbligato a far rispettare tutte le procedure organizzative ed operative previste dalle disposizioni di legge e dai protocolli federali  vigenti in termine  di nomative Anticovid con aree off- limits e dove anche il pubblico dovrà fare la sua parte.

Ceglie Messapica e Polignano le città che da anni hanno stretto un sodalizio grazie ai due presidenti delle società ciclistiche: Pietro Stoppa per ASDC GSC “Orazio Lorusso” e Nicola Pellegrini per A.S. Dilettantistica Polisport Polignano e che con una visione lungimirante hanno fatto si che le due gare sopravvivessero, creando due giornate consecutive di ciclismo, richiamando appassionati da ogni dove e prolungando così la stagione turistica per questi due comuni dove oltre tutto anche le stutture ricettive ospitano le squadre partecipanti.

Non per l’ultimo l’associazione al Consorzio Puglia Bici e Futuro presieduta dal Sindaco di Giovinazzo Tommaso Depalma, dove vi partecipano le quindici più importanti società ciclistiche pugliesi con programmi ambiziosi, aventi ai vertici del progetto la valorizzazione proprio di queste due storiche gare.

Altro passo importante per la cittadina messapica è stato l’adesione da parte dell’amministrazione comunale al “Consorzio dei Trulli” che comprende i comuni che vanno dalla Costa del Sud Barese, fino alla Valle d’Itria, con lo scopo di promuovere il territorio attraverso il ciclismo, una vetrina importante dunque per chi sta investendo sempre più con convinzione nel movimento ciclistico.

 

 









Top