OSTUNI – CONTINELLI COMMENTA LE VICENDE POLITICHE DELLA CITTA’ BIANCA

Continelli-Christian.jpg

Ecco la nota:

Ritengo di dover intervenire sulla vicenda del consigliere Cesare Epifani presente all’inaugurazione del comitato elettorale di Tanzarella per alcune precisazioni che avvalorano quanto da lui affermato nella nota di risposta alla coordinatrice di Forza Italia.
I molti hanno difficoltà a ricordare come Cesare EPIFANI sia stato consigliere provinciale di maggioranza con il Tanzarella.
Infatti, mentre il primo aveva la delega all’edilizia scolastica il secondo era il vice presidente. Dopo le dimissioni di Bruno hanno gestito la provincia rimandando con tutte le scuse possibili l’indizione delle libere elezioni democratiche (nel colpevole silenzio di Forza Italia). Si rammenta come le deleghe si volevano mantenere anche successivamente all’elezione di Riccardo Rossi con l’approvazione dello stesso neo presidente.
Durante la loro reggenza hanno ricevuto una sanzione amministrativa dall’Autorità Nazionale Anticorruzione questa volta però il destinatario era nominalmente il vice presidente (Tanzarella) oltre ad una pronuncia, sempre da parte della stessa Autorità, per atti discriminatori nei confronti di un alto funzionario dell’Amministrazione Provinciale.
Infine, mi preme di ricordare come la presenza di Forza Italia, attraverso il suo consigliere Epifani,  si sia caratterizzata per il totale disinteresse verso un impegno sottoscritto durante le elezioni politiche del 2018.
Infatti, durante la campagna elettorale delle politiche del  2018, per il rinnovo dei due rami del parlamento, Forza Italia ha sottoscritto (Vitali e D’Attis) un impegno a favore dei cacciatori e della caccia. Voglio evidenziare come nella provincia di Brindisi sono circa 5.300 gli appassionati ed è il più alto numero, in valore assoluto, tra tutte le province pugliesi.
Tuttavia, la Provincia di Brindisi, governata in quel momento anche dal duo Tanzarella (vice presidente facente funzioni di Presidente) – Epifani (delega all’edilizia scolastica), ha negato ogni forma di collaborazione alla Regione Puglia per aprire l’Ufficio caccia territoriale. Il risultato è quello che per qualsiasi richiesta gli Uffici di riferimento sono quello di Lecce e quello di Bari. Anche la richiesta di riconoscimento, per gli agricoltori, dei danni cagionati dalla fauna selvatica devono necessariamente passare per quegli Uffici territoriali.
Oggi come allora, quindi, la presenza del Consigliere Epifani all’inaugurazione del Comitato Elettorale di Tanzarella, testimonia come sul territorio brindisino continua ad esistere una sorta di “Patto delle stacchiodde” come diretta emanazione, tutta locale, del Patto del Nazareno che vedeva FI sostenere il governo Renzi.
Christian Continelli


Top