OSTUNI: LIBRINFABBRICA PRESENTA “LA LUNA DI ORIANA” CON PERAZZI E BOETTO COHEN

lif_lunaoriana_post-2.png

La luna di Oriana con Perazzi e Boetto Cohen

A cinquant’anni dallo sbarco sulla luna, venerdì 12 luglio alle 20 Librinfabbrica festeggia con un’edizione straordinaria – denominata #lalunainterra – il pensiero di Oriana Fallaci.

 “La Luna di Oriana” (ed. Rizzoli) raccoglie gli articoli che Oriana Fallaci realizzò come inviata dal 1964 per «L’Europeo» a Cape Kennedy: la base aerospaziale per mandare l’Uomo nel futuro. La giornalista nel suo libro non racconta solo le vicissitudini del programma spaziale americano, ma anche degli uomini che ne furono protagonisti: gli astronauti, persone “normali” che si apprestavano a scrivere la Storia.

Il successo e il fallimento delle loro operazioni diventano oggetto di articoli che la Fallaci consegna ai posteri con stile diretto e sagace e così l’intervento di Giusuè Boetto Cohen ci trasmetterà attraverso filmati inediti l’atmosfera e le aspettative di quegli anni incredibili.

Lo Sbarco sulla Luna rappresenta, nell’immaginario collettivo, una conquista universale per l’umanità e allo stesso tempo esprime un potente significato politico e sociale.

reportage, i filmati e alcuni episodi inediti della Fallaci saranno raccontati – venerdì 12 luglio – dal nipote Edoardo Perazzi – curatore dell’archivio della giornalista – e dal giornalista e autore Giosuè Boetto Cohen.

Il nipote Edoardo Perazzi racconterà oltre che dell’infaticabile cronista, della sua vita privata, di un’Oriana forte, libera e sentimentale, capace di incarnare un nuovo modo di essere donna e di diventare un’icona del ‘900.

In occasione dell’eccezionalità della serata verrà montata per la prima volta a Ostuni l'”Astronave Officine Tamborrino” disegnata dal maestro Alessandro Guerriero, uno dei padri del design italiano e fondatore del movimento Alchimia.

L’astronave è realizzata con sistema costruttivo in acciaio “Structura” adottato dalla Scaffsystem per realizzare edifici industriali e residenziali in linea con i valori di sostenibilità, leggerezza e sicurezza.

Una casa quindi molto speciale – arrivata direttamente dallo spazio – che entrerà nella Fabbrica con immaginazione, arte e design, rendendo così ancora più unica e magica la serata di Librinfabbrica.







Top