OSTUNI – PAOLO PECERE A “UN’EMOZIONE CHIAMATA LIBRO”

ostuni-Centro-Storico.jpg

Sarà il filosofo Paolo Pecere il protagonista del secondo appuntamento della kermesse letteraria Un’emozione chiamata giunta alla la XXIV edizione.

L’appuntamento con Paolo Pecere è in programma domani mercoledì 1 luglio alle 21:00 nella splendida cornice del Chiostro di Palazzo San Francesco.

L’accesso al Chiostro sarà consentito ad un numero massimo di 90 persone e sarà filtrato dai volontari della protezione civile previa misurazione della temperatura corporea. 

Paolo Pecere presenterà il libro “Risorgere” (Chiarelettere 2019) e dialogherà con l’avvocato Alessandro Nacci.

IL LIBRO. Paolo Pecere è nato a Roma (1975), dove vive. Nel 2000 si è laureato in Estetica, nel 2004 ha conseguito il dottorato di ricerca in Logica ed epistemologia (La Sapienza, Roma) e dal 2005 è ricercatore di Storia della filosofia presso l’Università di Cassino. Ha pubblicato volumi e articoli sui rapporti tra filosofia, scienze della natura e psicologia in età moderna e contemporanea. Tra i suoi libri La filosofia della natura in Kant (Edizioni di Pagina 2009) e Meccanica quantistica rappresentazione realtà. Un dialogo tra fisica e filosofia (con N. Argentieri e A. Bassi, Bibliopolis 2012). Ha in preparazione il volume Coscienza e natura. Un itinerario da Descartes alle neuroscienze (Carocci 2014). Scrive di letteratura, cinema e altre passioni, collaborando stabilmente con il supplemento culturale Orwell del quotidiano Pubblico. Con minimum fax ha pubblicato, insieme a Lucio Del Corso, L’anello che non tiene. Tolkien tra letteratura e mistificazione (2003). Dal 2011 ha iniziato un progetto intitolato Dalla parte di Alice. La coscienza e l’immaginario, di cui minima&moralia pubblica alcune parti inedite.









Top