PATRONI GRIFFI – LE CRITICHE VERSO DI NOI SONO INGIUSTIFICATE!

Patroni-Griffi-10-4-bis.jpg

Ecco cosa afferma il Presidente dell’Autorità di Sistema Portuale Ugo Patroni Griffi:

Una ingenerosa narrazione. Le opere finanziate a Barletta e Bari sono opere per cui esiste un progetto esecutivo. Vale a dire opere localizzate nel piano regolatore (originariamente, in seguito a variante o adeguamento tecnico funzionale) o con il DPR 383/94, almeno sino al d.l. semplificazioni. Tutte le opere in queste condizioni per il porto di Brindisi sono adeguatamente finanziate: accosti di Sant’Apollinaire, dragaggi e relativa cassa di colmata, stazione le Vele, pontile a briccole, acquisto stazione il Mondo e sistemazione relativi piazzali, manutenzione straordinaria sede storica, vasca di accumulo, stazione provvisoria crociere, nuovo infopoint, estensione pcs Gaia, estensione sistema Gaia/Aida, nuovo sistema monitoraggio ambientale con intelligenza artificiale volto a prevenire incidenti rilevanti, deperimetrazione Sin, progettazione con cdp terminal Capobianco, nuovo impianto illuminazione a risparmio energetico. Sicuramente ne ho dimenticato qualcuna. E infatti va aggiunta la elettrificazione delle banchine. I finanziamenti relativi superano i 200 milioni. Siccome per le note vicende, su cui non mi soffermo, vi è il pericolo di perdere i finanziamenti sulle opere maggiormente strategiche (magari con la beffa di aver finalmente ottenuto le necessarie autorizzazioni) le stesse le abbiamo candidate sulle nuove linee di finanziamento (sottraendo ingiustamente chance agli altri porti). Venendo alle critiche. Sogesid ha confermato non esseri alternative alla location proposta, essendo inidoneo Capobianco specie ove si voglia adibire l’area, auspicabilmente, a terminal multipurpose (le banchine sarebbero alte oltre 5 metri e quindi nessuna nave potrebbe ormeggiarvi). Per l’area Pol l’amministratore l’ha destinata a parco, e quindi nessun finanziamento potrebbe ottenere l’autorità (i finanziamenti sono destinati esclusivamente ad opere portuali!). Allora il problema è solo di realizzare le ooere. Ho accolto con favore l’invito di Ops ad un tavolo volto ad implementare il decreto semplificazioni e realizzare le opere. Ora gli attori del procedimento amministrativo sono solo il comune e la Adsp. E le rispettive competenze sono ben definite. Nessuno di noi ha più scuse









Top