PORTO – SENZA INFRASTRUTTURE NON SI VA DA NESSUNA PARTE. IL MIRACOLO DELLE CROCIERE…

Crociera-Musica-2.jpg

Nuovi accosti a Sant’Apollinare, pontile a briccole, colmata a Costa Morena, stazione di rifornimento pdi GNL per navi di nuova generazione, nuova stazione marittima. Queste sono alcune tra le opere infrastrutturali di cui si parla da tempo nel porto di Brindisi e che sono ferme al palo, in attesa di autorizzazioni che tardano ad arrivare. Nello specifico, i problemi maggiori arrivano da Palazzo di Città dove le pratiche rimangono impantanate nei meandri della burocrazia.

Purtroppo, però, non è solo questo: per alcune di queste opere esiste un netto diniego che rende, pertanto, improbabile la realizzazione. Un esempio su tutti è rappresentato dalò progetto di Edison relativo alla stazione di rifornimento di GNL per navi di nuova generazione. Il Mediterraneo sarà solcato da almeno 25 di questi nuovi colossi del mare e Brindisi rischia di rimanere tagliata fuori, proprio per l’assenza della stazione di rifornimento.

E’ solo un esempio della ormai imprescindibile necessità di dire con chiarezza cosa vogliamo farne del nostro porto, senza nasconderci dietro il burocratese e dietro una politica fatta di ipocrisie e di totale mancanza di coraggio nelle scelte da attuare.

Nel frattempo, quasi miracolosamente, il traffico crocieristico aumenta. Lo si evince dal reporto “Italian Cruise Watch” presentato ieri a Cagliari nel corso dell’Italian Cruise Day. Nel 2018 proprio Brindisi ha avuto la migliore perfomance di crescita tra i porti italiani nel traffico corcieristico, con oltre centomila passeggeri. E dopo una leggera flessione nell’anno in corso, per il 2020 si prospetta una crescita record. Un risultato sensazionale, merito del lavoro di promozione svolto dall’Autorità di Sistema Portuale, ma destinato a non consolidarsi proprio per l’assenza di banchine adeguate e di infrastrutture a terra.

Ma la politica brindisina ha scelto la strada del silenzio, pur di non assumersi responsabilità. E purtroppo non è la prima volta che accade.









Top