PROF. FRANCO RUBINO – IL RICORDO DEL COMANDANTE TEODORO NIGRO

Nigro-foto.png

Ecco il ricordo del prof. Franco Rubino del dott. Teodoro Nigro, comandante della Polizia Locale di Mesagne ed ex comandante della Polizia Locale di Brindisi:

Gentile Direttore ,
non posso non manifestare emozione e tensione ancor più emotiva nel ricordo del Prof Franco Rubino medico , uomo e professionista stimato ben oltre i confini regionali.
Vi è già chi ne ha tratteggiato il ricordo .
Io vorrei ricordarlo per quel grande senso di solidarietà e positività umana che manifestava sia nel suo ufficio del Casale o in via Taranto, sia presso la sua abitazione privata dove era solito intrattenersi sia con pazienti che con professionisti ovvero con chiunque ritenesse di poter aiutare anche dolo con l’ ascolto. Un uomo forte, guerriero, determinato, amante del territorio a tal punto da esserne , con qualificati altri colleghi medici e non,paladino e difensore con particolare riferimento ai temi ambientali molto cari alla Sua indole di studioso.
Conoscitore delle malattie infantili e dell’apparato respiratorio, uomo che ha inteso anche affacciarsi al mondo politico locale per rafforzare il legame con la città di cui era innamorato. Tant e’ che la sua famiglia, notoriamente numerosa e presente anche in altre città d Italia, gli rimprovera la continua presenza in città.
Ma la sua autorevole e direi affascinante azione medica , la manifestava con la puntuale cura dei suoi centinaia e centinaia di pazienti.
Lo ricordo quando io da appena quattordicenne , venni “interrogato” e sollecitato ad avere cura della propria salute. Sottolineava l importanza della frequentazione dello sport ed orientata la volontà a servire , allora , lo stato per il tramite della leva obbligatoria . Aspetto, sottolineava, formativo per la crescita. Sempre disponibile domeniche e festivi inclusi a fare visita si suoi pazienti tra cui ci onoriamo di includerci con i miei genitori per oltre 25 anni era affettuoso ma temibile allorquando la scienza medica gli imponeva scelte diagnostiche e terapeutiche indispensabili . Amava il sorriso dei suoi pazienti anche se differenti per tipologia diagnostica e patologica alle quali forniva la risposta con la sua volontà di cure ed attenzioni mantenendo un profilo sempre positivo.
Grande oratore nei convegni, amava intrattenersi per ore ed ore immerso nello “studio nel suo studio” dove neanche la presenza notte tempo della moglie o dei figli lo smuoveva da una intensa voglia di conoscenza sempre maggiore.
Un uomo della città di Brindisi e per la città di Brindisi nella prospettazione sempre attenta delle sensibilità colkettive e diffuse di buona parte dei suoi cittadini. Un medico presente sul territorio con un occhio sempre rivolto alle dinamiche del territorio sotto piu punti di vista.
Certamente il miglior ricordo di una appartenenza civica e sociale che , nei nostri tempi, spesso appare sfuggente o comunque di non facile messa a fuoco da parte del normale cittadino amministrato .
Ma cogliamone , nel ricordo,la Sua travolgente positività.
Saluti Professore!









Top