RIFIUTI – CIULLO: MONTECO AMMESSA DALL’ING. CORVACE NONOSTANTE TANTI MOTIVI OSTATIVI

ciullo-1.jpg

Interrogazione urgente dell’avv. Giacomo Massimo Ciullo consigliere comunale della Città di Brindisi: “In data odierna il Responsabile Unico del Procedimento Ing. Francesco Corvace, deputato a valutare e decidere sull’ammissione dei partecipanti alla gara comunale relativa alla gestione della raccolta e trasporto rifiuti solidi urbani ha ammesso la Monteco Srl a concorrere nonostante la presenza di numerosi motivi ostativi. Fra questi, uno in particolare merita di ricevere una risposta più adeguata da parte dell’Amministrazione comunale visto che la questione riguardante la posizione debitoria di Monteco è stata liquidata in poche battute dall’ing. Corvace il quale ha evidentemente omesso di fornire una sufficiente risposta o motivazione sul punto.
Infatti, il RUP Corvace ha dichiarato espressamente: “Punto 2, la questione debitoria della Monteco nei confronti dell’Amministrazione comunale risulta in via di definizione e in parte già definita”.
Ebbene, tale affermazione non può che lasciare sconcertati rispetto alla superficialità con cui è stato trattato un aspetto così importante di un rapporto che seppur maturato in passato, risalente a diversi anni addietro, ancora oggi non ha trovato una completa definizione. Ciò è pertanto ancora più grave, perché non è possibile che il Comune debba ancora riscuotere qualcosa da una società che ha terminato il suo appalto anni fa e che oggi, pur non avendo saldato i suoi debiti, si ripresenta quale appaltatore nello stesso settore in cui sono sorti i debiti.
Di conseguenza, come può essere affidabile una società come la Monteco che ancora – stando alle dichiarazioni di Corvace – non avrebbe saldato tutti i suoi debiti con il Comune per il quale dovrebbe andare a gestire un nuovo appalto?
Insomma, l’ing. Corvace dovrebbe essere più chiaro e meno sibillino: Monteco ha pagato tutti i suoi debiti verso il Comune di Brindisi oppure no? E se no, a quanto ammontano tali debiti?
A questo punto chiedo direttamente al sindaco Riccardo Rossi e all’assessore all’ambiente Roberta Lopalco di sapere se Monteco Srl alla data del 14 novembre 2019 sia ancora debitrice del Comune di Brindisi di alcunché e se la risposta fosse affermativa chiedo di sapere a quanto ammonti il debito e di conoscere tutti gli atti ed azioni adottate dall’Amministrazione comunale (dall’epoca in cui Monteco srl gestiva il servizio fino alla data del 14.11.19) per il recupero del credito comunale, sempre che sia effettivamente sussistente. Se invece Monteco non dovesse risultare debitrice del Comune alla data del 14.11.19 chiedo al sindaco e all’assessore come possa il RUP Corvace svolgere un ruolo così delicato e fare affermazioni dalle quali si capisce tutto e il contrario di tutto.
La presente interrogazione verrà inoltrata altresì alla Procura della Repubblica e alla Procura Regionale della Corte dei Conti.”.









Top