SINDACATO DI POLIZIA SILP CGIL: “SULLA SICUREZZA IL BLUFF DEL GOVERNO ANCHE PER IL NOSTRO TERRITORIO”

silp-cgil.jpg

Ecco la nota del sindacato di polizia Silp Cgil:

“Al momento il “governo del cambiamento” si sta rivelando, per
quel che riguarda la sicurezza, il governo del “cambianiente”.
I rinforzi promessi nella nostra provincia arriveranno solo nei prossimi mesi e soprattutto
sono di gran lunga inferiori rispetto ai pensionamenti già previsti.
Tutto questo inserito in un contesto, quello della legge di bilancio, che non prevede risorse e
novità per i poliziotti, nonostante le promesse e gli annunci”.
Lo afferma Marcello Capodieci, Segretario Provinciale del sindacato di polizia Silp Cgil di
Brindisi.
“Per questo abbiamo lanciato una campagna di mobilitazione nazionale – afferma il
Segretario – con lo slogan trasformato in un hashtag #CAMBIAMOLAMANOVRA.
Infatti le risorse previste dal governo nella legge di bilancio sono sostanzialmente in
continuità col passato e per quel che riguarda le assunzioni si riparte dalle 7.500 nuove unità
nel triennio già programmate e finanziate dalla vecchia manovra”.
“Non solo – aggiunge il sindacalista -, per il nostro contratto di lavoro, che scade a fine
anno, gli stanziamenti previsti, che vanno da 1.100 milioni nel 2019, 1.425 milioni nel 2020
fino a 1.775 milioni nel 2021, permetteranno un modesto incremento stipendiale pari a 31
euro lordi per il prossimo anno, pari a 15/20 euro netti.
Una miseria e un affronto intollerabili. Anche per quel che riguarda il riordino interno delle
carriere, che dovrebbe servire a migliorare l’efficienza degli apparati, sono previsti appena
70 milioni di euro che si sommano ai 20 milioni. “Cifre irrisorie”.
“Questi sono i motivi – conclude il rappresentante del Silp Cgil – per cui la manovra si deve
e si può cambiare in Parlamento. Iniziamo dunque un percorso di mobilitazione che
coinvolge anche il nostro territorio con l’obiettivo di sensibilizzare i parlamentari locali e
l’opinione pubblica”.









Top