SPARATORIA A SAN VITO: LA VITTIMA E’ INCENSURATA, ERA IN COMPAGNIA DI UN AMICO

carabinieri-ostuni.jpg

 

E’ incensurato ed era in compagnia di un amico che è stato ascoltato dagli inquirenti chiarendo, ma solo in parte la dinamica dell’agguato.

La vittima della sparatoria avvenuta ieri sera, intorno alle 19, in Largo San Domenico, a San Vito dei Normanni, è stato attinto all’inguine da un solo colpo di pistola, una calibro 22.

N.T, originario di Ostuni, 47 anni, titolare di un’attività commerciale e il suo amico si trovavano nella piazza, e non c’era nessun altro, al momento dei fatti. Un solo colpo e l’amico ha visto N.T. rovinare sull’asfalto, ha capito che si era trattato di un agguato e lo ha accompagnato in ospedale a Ostuni in auto.

Questo quanto raccontato dall’unico testimone oculare, il 48enne amico della vittima. L’uomo risiede a San Vito dei Normanni ed è stato già interrogato in qualità di persona informata sui fatti.

Di chi potrebbe aver sparato e come è arrivato in piazza non lo ha specificato. I carabinieri sul luogo non avrebbero trovato segni, ma continuano a vagliare ogni ipotesi e cercare l’auto con la quale il responsabile o i responsabili del ferimento avrebbero potuto arrivare sul posto dell’agguato.

Per risalire al movente si indaga sulla vita privata e professionale della vittima, che al momento è ancora ricoverata in prognosi riservata, dopo l’intervento di urgenza della tarda serata di ieri.



Top