TEATRO VERDI, “IL LAGO DEI CIGNI”: APERTURA STRAORDINARIA DELLA BIGLIETTERIA

tEATRO-vERDI-bOTTEGHINO-.jpg

«Il lago dei cigni»: apertura straordinaria della biglietteria

In vista dell’appuntamento di domenica 29 dicembre (sipario ore 18.30) con il grande classico della danza, la biglietteria del Nuovo Teatro Verdi sarà aperta anche nelle giornate di sabato (ore 11-13 e 16.30-18.30) e domenica (ore 11-13 e 17-18.30). Ultimi posti disponibili.

«Il lago dei cigni», il balletto simbolo del XIX secolo, andrà in scena al Nuovo Teatro Verdi di Brindisi domenica 29 dicembre, sipario alle ore 18.30. Per consentire la più ampia partecipazione, la biglietteria del Nuovo Teatro Verdi sarà aperta al pubblico in via straordinaria anche nelle giornate di sabato 28 e domenica 29 dicembre: sabato dalle ore 11 alle 13 e dalle 16.30 alle 18.30domenica dalle ore 11 alle 13 e dalle 17 fino all’inizio dello spettacolo. È possibile acquistare il biglietto anche online sul circuito Vivaticket all’indirizzo https://bit.ly/33h9U5NPrezzi: 20 euro (primo settore), 15 euro (secondo settore), 10 euro (galleria); 10 euro (associazioni con minimo 15 partecipanti, in tutti i settori); 6 euro (studenti fino a 25 anni, in tutti i settori). Info T. 0831 562 554.

 

Il «Balletto del Sud» porta in scena «Il lago dei cigni», il più affascinante e misterioso balletto, in due atti, in una rivisitazione del coreografo salentino Fredy Franzutti ambientata nella Baviera “fin de siècle” di Ludovico II, il “re delle fiabe” che proprio negli anni della composizione fu dichiarato pazzo e deposto. Il castello che fa da sfondo all’ambientazione ne è una diretta citazione: il nome, Neuschwanstein, infatti, significa «nuova roccia del cigno» e l’antico maniero, replica di un castello medievale, esiste realmente e ispirò Walt Disney per il più noto castello del suo regno della fantasia.

La trama si basa su un’antica fiaba tedesca, «Il velo rubato», che da sempre incanta grandi e bambini. Un gruppo di nobili è in vacanza al lago: tra loro c’è anche Sigfried, giovane rampollo di una ricca famiglia, frivolo e incapace di costruire dei legami stabili. Fatale per lui sarà l’incontro con Rothbart, figura demoniaca che vive sulle sponde del lago con un gruppo di giovani che – in cambio di una folle promessa di libertà ed eterna giovinezza – egli ha trasformato in cigni. Sigfried sarà capace di resistere alla tentazione di vendere la sua anima a Rothbart, giurare amore sincero a Odette e liberarla così dal terribile incantesimo? Oppure cederà al fascino seducente di Odile e si lascerà lui stesso trasformare in cigno?

Danzano nei ruoli principali i primi ballerini della compagnia: Nuria Salado Fustè (Odette/Odile), Matias Iaconianni (il principe Sigfried), il brindisino Alessandro De Ceglia (il mago Rotbarth), Beatrice Bartolomei (la madre del principe), Alice Leoncini (la promessa fidanzata), al loro fianco solisti e corpo di ballo del «Balletto del Sud». Le scene sono di Francesco Palma.


Si comincia alle ore 18.30
Durata spettacolo: due ore 
(due atti)

Biglietteria online: https://bit.ly/33h9U5N
Per tutte le informazioni 
www.nuovoteatroverdi.com – T. 0831 562 554









Top