ZIZZA (LEGA) – PORTO: INFRUTTUOSA LA GUERRA TRA COMUNE E AUTHORITY. PER IL RILANCIO  ECONOMICO DELLA CITTA’ SI TORNI AL DIALOGO

ZIZZA.jpg

“Ricordo bene i tempi in cui il porto di Brindisi pullulava di gente in attesa di imbarcarsi per la Grecia e l’Albania, ricordo bene che allora il Comune capoluogo era punto di riferimento dell’intero territorio provinciale. Con rammarico, oggi, assistiamo ad un infruttuoso braccio di ferro fra Amministrazione Comunale ed Autorità di Sistema del Mare Adriatico Meridionale che penalizza tutti, non solo gli operatori portuali. Perché un porto che funziona è un’ infrastruttura trainante per l’economia locale, mantiene ed incrementa posti di lavoro, ravviva una città che dal suo rilancio dovrebbe ripartire per scrivere il proprio futuro”.

Così il rappresentante provinciale degli enti locali della Lega, Vittorio Zizza, sulla querelle da troppo tempo in corso sul porto di Brindisi, fra Comune di Brindisi ed Autorità di Sistema del Mare Adriatico Meridionale.

“A prescindere dalle questioni tecniche dibattute ed approfondite nelle sedi opportune, quello che indubbiamente colpisce è il metodo che ritengo essere sterile per il raggiungimento di un obiettivo comune e cioè  il rilancio del porto di Brindisi, il potenziamento dell’area retro portuale per invertire la rotta, per dare respiro e riconvertire un’economia da troppo tempo in crisi. Con lo scontro non si va nessuna parte, Brindisi non ha bisogno di contrapposizioni tra gli enti preposti all’amministrazione della cosa pubblica, ma di risposte concrete. Soluzioni possibili solo con il lavoro di squadra, con la sinergia fra i vari soggetti preposti, con il dialogo fra gli attori economici ed istituzionali del territorio. Solo così è possibile ipotizzare un futuro certo ed incoraggiante per tutti”.    

 









Top