ALBANO – PIAZZA DEL SALENTO. UNA PIAZZA ABBANDONATA

PIAZZA DEL SALENTO. UNA PIAZZA ABBANDONATA

Era una brava piazza  quella situata al centro del rione Commenda.

Faceva il proprio dovere  in silenzio, con garbo, nonostante l’età.  Nondimeno, nonostante l’avanzare degli anni, nel passato, si riusciva  a mantenerla in buono stato. In certi momenti era addirittura affascinante, specialmente al tramonto, quando la stanchezza cominciava a farsi sentire nelle gambe e nella mente  dei residenti, che non avevano mai perso il piacere di andare a trovarla.

Era il luogo dove diverse persone, specialmente nelle calde serate,  consumavano il tempo,  la noia e qualche chiacchiera in compagnia degli amici e delle amiche di una vita, ma anche il luogo dove incontrarsi e fare nuove amicizie, per vivere intensamente il calore della propria comunità.

Un modo meraviglioso per coccolare la propria anima e sentirsi vivi  e felici, al riparo dalle tante amarezze  e dai problemi della vita.

Da tempo quella piazza è stata abbandonata al degrado, nell’indifferenza di chi ha il dovere di intervenire per restituirle la dignità e la sicurezza perduta. Ora  è difficile incontrare in quel luogo le persone alle quali  è stata tolta la gioia di quegli incontri. Cacciati dai propri luoghi e dai propri sorrisi.

Eppure non hanno mai fatto niente di male. Non si riesce a comprendere il perché di questo dispetto a persone che non  hanno mai dato  alcun fastidio? 

Ora lo scenario è quello solito. Pavimento della piazza danneggiato   in moltissimi punti, buche, rigonfiamenti,  piastrelle  divelte, altre lesionate, inclinate, che provocano seri problemi equilibrio a chi si avventura a  frequentarla. Tre panchine scomparse da tempo  e mai ricollocate sul posto. Guano di piccioni sparso  per terra, che crea problemi igienico sanitari. Fontanina dell’acqua non funzionante.  Ma anche,  cordoli  dissestati,inclinati,  asfalto della carreggiata delle strade circostanti la piazza  danneggiato, sgretolato con diverse  buche.   Chioma degli alberi trascurata,  che attende da tempo una potatura per  dare  respiro  alla piazza e agli alberi.

E’ evidente l’amarezza di  quei cittadini per il comportamento di  una amministrazione comunale, che   si è dimostrata  insensibile alle loro richieste di intervento e  al loro diritto di poter vivere i luoghi e gli affetti della propria città in tranquillità, che non può essere  ulteriormente espropriato senza ragione. Non  fosse altro,  per dare significato alle  rilevanti somme pagate dai cittadini per assicurare pulizia e decoro alla città.

Per questo sarebbe opportuno   programmare finalmente,  in tempi brevi e non a futura memoria,  un intervento  per eliminare tutte le fonti di pericolo e di disagio, dando  effettiva concretezza all’impegno, più volte dichiarato dai rappresentanti di questa amministrazione, di attenzione ai cittadini e di tutela del decoro urbano, smarcandosi finalmente da quell’immobilsmo  che ne ha connotato  finora l’impegno e l’attività.

Ma hanno il sacrosanto diritto di conoscere perché è  stata abbandonata al degrado, perchè il Sindaco, il comune,  non sono intervenuti, pur avendo la consapevolezza del suo stato.

Nondimeno,  al punto in cui siamo, per migliorare ci vuole poco, occorre solo impegno e buona volontà. Quelle che purtroppo sembrano mancare a questa amministrazione.     

Vincenzo Albano

Condividi questo articolo:
Share on facebook
Share on twitter
Share on telegram
Share on whatsapp

what you need to know

in your inbox every morning