AMBIENTE – IL COORDINAMENTO DELLE ASSOCIAZIONI CHIEDE CONSIGLIO MONOTEMATICO

Il Coordinamento delle Associazioni chiede Consiglio Monotematico

BRINDISI. Oggi ennesimo Consiglio Comunale che NON affronta il tema del FUTURO di Brindisi. All’ordine del giorno compare solo un’interrogazione di un consigliere sul CIS, Contratto Istituzionale di Sviluppo, sottoscritto qualche giorno fa alla presenza della Ministra Carfagna, del quale non si trova traccia sul sito istituzionale del Comune di Brindisi, affinchè anche i cittadini ne conoscano il contenuto. Ci saremmo aspettati una doverosa comunicazione ufficiale del sindaco su questo contratto e su come saranno impiegati i fondi derivanti dal PNRR.

Da segnalare solo un intervento del Sindaco Rossi, il giorno dell’incontro con la Ministra, che esprimeva la propria soddisfazione sul traguardo raggiunto e in cui si accennava a come i fondi saranno impiegati : per interventi sulle coste nord che dovrebbero “ridare lustro alla città” e sull’ex collegio navale.

Non mettiamo in dubbio che si tratta di interventi importanti e doverosi ma ci chiediamo se abbia senso avere una costa nord ripristinata e una costa sud deturpata da centrali elettriche e insediamenti industriali altamente inquinanti e climalteranti, per non parlare delle bonifiche di vaste aree inquinate nella zona industriale, per ora solo annunciate.

Nessuna notizia ufficiale da parte del sindaco Rossi si ha per ora su quella che doveva essere una centrale a carbone dismessa per lasciare il posto esclusivamente a insediamenti di energia rinnovabile, in linea con il GREEN DEAL EUROPEO. Dalla famosa riunione dei capi-gruppo con i vertici ENEL ne è passato di tempo e ancora i cittadini non hanno compreso quale sarà il futuro energetico della città e della provincia. Niente si sa della denuncia, ad opera di EMERGENZA CLIMATICA, di danno ambientale causato da Snam nei lavori del gasdotto Tap/Snam a giugno 2020 che ha lasciato 400 cittadini della frazione di Terra Rossa senza acqua nei pozzi per i danno causati alla falda a Tuturano” e

dei 300.000 € concessi a Brindisi dalla legge regionale per l istituzione delle comunità energetiche.” Niente si sa neppure sul destino dell’insediamento industriale chimico, che continua ad inquinare e a mietere patologie nella popolazione e del famoso sistema di monitoraggio da parte di ARPA, che doveva garantire rilevazioni certe sull’inquinamento dell’aria. Per questi motivi chiediamo che venga indetto un Consiglio Comunale e Provinciale Monotematico, aperto ai cittadini che affronti il tema :

LA TRASFORMAZIONE ECOLOGICA DI BRINDISI : attuazione di una vera e rapida trasformazione ecologica del Comune e della Provincia di BRINDISI secondo i principi dettati dal Green Deal Europeo, in cui vengano esplicitati i programmi che l’Amm.ne Comunale e Provinciale intendono attuare in merito a :

1) un NUOVO Piano di azione per l’energia sostenibile e il clima (PAESC) di cui devono dotarsi i Comuni europei in base al Patto dei Sindaci

2) far sentire la propria voce nei confronti delle multinazionali (ENEL, EDISON, SNAM, ecc.) e i loro progetti legati ancora all’utilizzo di combustibili fossili per questo territorio e l’utilizzo dei fondi per la Giusta Transizione messi a disposizione per la riconversione green e nuove professionalità nel settore

3) monitoraggio delle aziende inquinanti delle zone industriali e trasformazione ecologica dell’industria chimica in chimica verde

4) iniziative tese al risparmio energetico e ad una razionalizzazione dell’illuminazione stradale

5) istituzione delle “COMUNITA’ ENERGETICHE” in base alle linee guida emanate con la DGR n. 1346 del 7 agosto 2020

6) impulso alla promozione dei comparti agricoli e turistici, settori economici fondamentali per Brindisi e la cui valorizzazione risulta incompatibile con le attuali scelte energetiche basate su gasdotti e centrali a turbo gas

7) una viabilità sostenibile e la dotazione delle vie principali e delle grandi arterie di collegamento di zone ciclabili e pedonali

IL COORDINAMENTO DELLE ASSOCIAZIONI E DEI CITTADINI AMBIENTALISTI DI BRINDISI

Condividi questo articolo:
Share on facebook
Share on twitter
Share on telegram
Share on whatsapp

what you need to know

in your inbox every morning