BRINDISI – FINANZIATO IL PROGETTO PER LA BATTERIA MENGA

Il progetto candidato ad agosto dall’amministrazione comunale al bando “Fondo Cultura” del Ministero della Cultura per le rigenerazione dell’immobile militare “Batteria Menga” da trasformare in un nuovo polo turistico e culturale sul litorale nord è stato totalmente ammesso al finanziamento, per un totale di 1,2 milioni di euro.

Il progetto prevede la realizzazione di un polo della cultura del mare e del Mediterraneo tra passato, contemporaneo e futuro: un nuovo centro per eventi, visite e cultura digitale focalizzato sul mare con sale immersive per vivere la storia della città, dalla difesa all’accoglienza per cui il porto è riconosciuto monumento di pace dell’Unesco.

L’iniziativa si inserisce nel percorso di rilancio turistico del litorale nord in corso e nello specifico nell’importante operazione di riqualificazione avviata negli ultimi mesi su Punta del Serrone, partita con l’incontro pubblico con i cittadini organizzato a maggio e a cui hanno fatto seguito le candidature dei progetti di rigenerazione di Batteria Menga e dell’immobile Casa dell’Ammiraglio per la realizzazione di una “Casa del Mare”, attualmente in fase di valutazione, e i primi interventi di miglioramento del parco grazie ad un finanziamento del Gal Alto Salento di cui il Comune di Brindisi risulta già beneficiario.

“Continua l’opera di riqualificazione della nostra litoranea nord – precisa l’assessore ai Lavori pubblici Elena Tiziana Brigante -. La nostra amministrazione ha puntato sulla rigenerazione della Batteria Menga ed il progetto innovativo ha colto nel segno. Il Comune di Brindisi è tra i vincitori del bando del Mic – Fondo Cultura; un risultato importante che ci consentirà di valorizzare il nostro patrimonio e rendere quel luogo un importante attrattore turistico. Un ringraziamento agli uffici e al professionista che hanno realizzato la progettazione per l’ottimo lavoro svolto.”

L’obiettivo complessivo dell’operazione è integrare l’offerta costiera di Brindisi con un’area verde sul mare, oggi già punto d’interesse per pratiche sportive legate al mare e itinerari culturali, che l’amministrazione si impegna a migliorare ulteriormente con nuovi servizi e offerte innovative per il turismo e i cittadini.

“L’avviso pubblico era molto difficile – dichiara l’assessore al Turismo Emma Taveri -, Brindisi ha puntato su una proposta molto innovativa e per questo risulta ammesso. Questo è motivo di orgoglio e conferma che sia il nostro progetto che la nostra intera strategia sono valide e apprezzate.

Questo risultato non sarebbe stato possibile senza la partecipazione dei cittadini al primo incontro, e di tutti i tecnici (dagli uffici comunali ai professionisti esterni) con cui abbiamo lavorato senza sosta nei mesi estivi. A loro un doveroso ringraziamento”.

Condividi questo articolo:
Share on facebook
Share on twitter
Share on telegram
Share on whatsapp

what you need to know

in your inbox every morning