CALCIO – IL BRINDISI STRAPPA IL PRIMO PUNTO

Termina 0-0 lo scontro salvezza del Fanuzzi tra il Brindisi e il San Giorgio. Un punto a testa e tante polemiche il resoconto della partita, con i padroni di casa che si lamentano per un “gol fantasma” di Galdean non convalidato in pieno recupero: le immagini però non chiariscono e, anzi, alimentano ulteriori dubbi. Il Brindisi, a differenza delle precedenti uscite, gioca meglio e crea diversi pericoli nell’area di rigore avversaria senza però riuscire a concretizzare la supremazia vista in mezzo al campo. Ancora positivo l’impatto dei nuovi arrivati nonostante i pochi allenamenti insieme, buon segnale in vista dei prossimi impegni che, da domani, vedranno protagonista mister Di Costanzo (presentato a stampa e tifosi domani alle
17.30). Per il match odierno, il Brindisi scende in campo guidato dal tecnico delle juniores Cosimo Semeraro che conferma il 3-5-2 visto nelle ultime partite. Cervellera in porta, difesa con Alfano, Spinelli ed Esposito, centrocampo formato da De Luca, Galdean e Zappacosta con Falivene e Merito esterni alti. In attacco, a completare gli undici di partenza, ci sono Kordic e Gaeta. La prima frazione è solo di marca brindisina ma le occasioni migliori si registrano solo negli ultimi dieci minuti: al minuto 35 Zappacosta prova una conclusione dal limite dell’area di rigore che impegna il giovane portiere avversario Barbato che, con un grande intervento, mette in calcio d’angolo. Pochi minuti più tardi Kordic prova a replicare il gol visto a Molfetta ma il suo colpo di testa da buona posizione, sulla splendida punizione battuta da Galdean, termina a lato. Al 42esimo il Brindisi ha la grande chance per passare in vantaggio: azione personale di Kordic che salta un avversario, entra in area di rigore da posizione defilata, scarica per Gaeta che a sua volta serve Galdean che si aggiusta il pallone e calcia in porta impegnando Barbato che però non trattiene. Sulla ribattuta Merito arriva prima di tutti ma il suo tap-in viene respinto in calcio d’angolo ancora dall’estremo difensore ospite.
Nel secondo tempo i ritmi si abbassano e, in parallelo, diminuisce il numero delle palle gol. Il San Giorgio prova ad attaccare e alza il baricentro ma non riesce quasi mai a impensierire Cervellera che comunque, quando chiamato in causa, risponde sempre presente. Verso la mezz’ora ci prova Bonfini con un colpo di testa sugli sviluppi di un calcio d’angolo, ma l’incornata finisce larga oltre lo specchio della porta. L’episodio che avrebbe potuto cambiare la partita arriva al 95esimo quando Galdean batte un calcio di punizione straordinario che si stampa contro la traversa per poi rimbalzare sulla linea. Nonostante le proteste dei giocatori biancazzurri, l’arbitro del match (il signor Andrea Zambetti della sezione di Lovere) non ritiene che il pallone abbia varcato la linea e non convalida il gol. Dopo il discusso episodio la gara finisce tra le polemiche, nonostante 90 minuti molto corretti, e Badje rimedia un cartellino rosso diretto per una reazione su un giocatore avversario che si trasforma in una rissa a pochi secondi dal triplice fischio. Da domani il Brindisi inizia un nuovo corso e, dopo aver raccolto il primo punto della sua stagione, deve voltare pagina per preparare, sotto gli ordini di mister Di Costanzo, la partita contro il Nola. Nel frattempo il ds Dionisio continua a rimanere vigile sul mercato per rinforzare ulteriormente l’organico per preparare la scalata alla classifica.
Antonio Solazzo

Condividi questo articolo:
Share on facebook
Share on twitter
Share on telegram
Share on whatsapp

what you need to know

in your inbox every morning