DOMANI A MESAGNE “MAFIA CAPORALE”

MAFIA CAPORALE – Penelope in catene – 2 Agosto ore 21 Atrio del Castello a Mesagne

Martedì 2 agosto alle ore 21 nell’Atrio del Castello di Mesagne sarà portata in scena dalla Compagnia Suddarte, in collaborazione con l’associazione Amici della DiVittorio, la rappresentazione “Mafia Caporale – Penelope in catene”.  Si tratta di un’opera ispirata al libro d’inchiesta omonimo di Leonardo Palmisano pubblicato da Fandango editore. 

Il progetto teatrale rispecchia la struttura narrativa del viaggio dantesco attraverso dei veri e propri gironi infernali che rappresentano i differenti aspetti dello sfruttamento del lavoro.

In questo viaggio attraverso gli inferi della sub-umanità, l’intenzione è di mettere il focus sulla condizione femminile: da un lato perché la lotta per la parità di genere è ormai centrale nel dibattito pubblico, dall’altro perché “Mafia caporale” colpisce le donne con maggiore crudeltà, considerandole oggetti deboli totalmente sottomessi alla sua prevaricazione.

Da qui la scelta di selezionare quattro biografie femminili differenti per provenienza, per territorio di lavorazione, per classe sociale e per sistemi di sfruttamento, ma aventi in comune il dolore e lo svilimento causati dalla loro condizione, come la Penelope abbandonata, in perenne lotta per la sopravvivenza, alla quale non resta che tessere la propria tela, senza riposo alcuno, tanto da non riuscire più a distinguere telaio e tessitrice.

L’indagine si addentra, scalando un livello dopo l’altro, in una fortezza dove ogni tappa mette in luce svariate celle oscure che la compongono. Tutto al femminile il duo di scena, formato dalla narratrice Roberta Natalini, che vestirà il doppio panno dell’intervistatrice e delle intervistate, sempre accompagnata dalla musica e la voce di Claudia Di Palma.

Obiettivo principale dello spettacolo è di condurre il pubblico in questa odissea attraverso le immani sofferenze provocate dallo sfruttamento, al fine di portarlo verso una nuova e maggiore consapevolezza sul vasto tema del caporalato e del traffico di esseri umani, spingendo magari ad agire contro la disinformazione e una più efficace azione culturale e legislativa di contrasto.

L’iniziativa si inserisce nella settimana dedicata dall’associazione “Amici della DiVittorio” alla mostra IL VALORE DELL’UOMO fotografie e disegni sul caporalato di Matteo Falcone, visitale ogni sera, fino al 5 agosto, dalle 19 alle 23 in Via Castello, 20 a Mesagne.

Entrambe le iniziative godono del patrocinio della Città di Mesagne nell‘ambito del Progetto SAI Mesagne Cooperativa Rinascita “Spettacolo dell’inclusione”

Condividi questo articolo:
Share on facebook
Share on twitter
Share on telegram
Share on whatsapp

what you need to know

in your inbox every morning