ENERGIE RINNOVABILI – CASILLI (M5S): GLI IMPIANTI VANNO REALIZZATI E CONIUGATI CON LA TUTELA DELL’AMBIENTE

Energie rinnovabili. Casili (M5S): “Necessario pianificare la realizzazione degli impianti, coniugandola con la tutela del paesaggio. Non si può dire no a tutto”

“Non posso che esprimere soddisfazione per l’approvazione all’unanimità della mozione in materia di energie rinnovabili. Maggioranza e opposizione hanno trovato una sintesi sulle mozioni relative all’installazione di parchi fotovoltaici off shore lungo le coste pugliesi”. Così il vicepresidente del Consiglio Regionale Cristian Casili, tra i firmatari della mozione.

“Con l’approvazione della mozionespiega Casili –  viene assicurato il coinvolgimento dei Comuni nell’elaborazione delle strategie e nella determinazione di criteri di allocazione degli impianti con impatti ambientali e paesaggistici. Prima di qualsiasi decisione in merito, il Governo regionale si impegna all’attivazione di ogni opportuna iniziativa con il Governo nazionale, nonché con la Conferenza Permanente per i rapporti tra Stato e Regioni. Come gruppo abbiamo sempre sostenuto la necessità di accelerare la definizione del PEAR (Piano Energetico Ambientale Regionale) e di tutta la pianificazione strategica in materia di energie rinnovabili, senza la quale vi è il rischio di installazioni che potrebbero interessare zone con impatti cumulativi già  molto rilevanti. Con la mozione si riconosce l’identità del territorio regionale come bene da proteggere e valorizzare in ciascuna delle sua componenti: ambientale, paesaggistica, architettonica, storica e culturale. Il momento storico e la crisi energetica nazionale ci impongono un cambio di passo in materia energetica per attuare la transizione ecologica e ridurre progressivamente il ricorso a fonti fossili. È per questo che la nostra Regione deve pianificare la realizzazione di questi impianti, senza dire no a tutto, ma con la piena consapevolezza delle necessità  di coniugare gli investimenti con la  tutela del paesaggio”. 

Condividi questo articolo:
Share on facebook
Share on twitter
Share on telegram
Share on whatsapp

what you need to know

in your inbox every morning