LA CAPITANERIA DI PORTO DI BRINDISI SOSTIENE IL PROGETTO “LEONARDO” IN FAVORE DELLE PERSONE CON PATOLOGIE DELLO SPETTRO AUTISTICO

Si è svolta venerdì scorso 9 Settembre, presso la sede della Capitaneria di Porto di
Brindisi, alla presenza del Comandante, il Capitano di Vascello Fabrizio Coke, un’iniziativa
di sensibilizzazione riguardo le patologie dello spettro autistico, promossa
dall’associazione rotariana F.R.A.C.H. (Fellowship of Rotarians who Appreciate
Culturale Heritage) e dal Rotary Club Brindisi “Appia Antica”.
L’associazione F.R.A.C.H. ha come mission la promozione dell’arte e delle attività culturali
come strumenti e veicoli di rinascita per la salute, mentale e fisica; pertanto proprio il
periodo di rinascita per eccellenza, il Rinascimento, è stato al centro di questa iniziativa,
rientrante nell’ambito del progetto “Leonardo”, promosso dalla F.R.A.C.H. per tenere i
riflettori accesi sull’autismo e che prende ispirazione dall’icona rinascimentale per
eccellenza, Leonardo da Vinci.
Tale progetto racchiude una serie di iniziative finalizzate a fornire supporto ed aiuto in
favore delle persone con patologie legate allo spettro autistico ed alle loro famiglie ed il
Rotary Club Brindisi “Appia Antica”, presieduto da Francesca Pennetta, è stato scelto a
tale scopo quale referente locale per la promozione della consapevolezza sull’autismo,
con l’intento di favorire lo sviluppo di una forte e costante sensibilità in materia, che,
attualmente, vede il suo culmine nella “Giornata mondiale dell’autismo”, istituita nel 2007
dalle Nazioni Unite.
Lo spirito rinascimentale che caratterizza tutto il progetto, la cui ideazione, curatela e regia
sono a cura di Antonetta Pignatelli Palladino, socia F.R.A.C.H, è stato trasmesso anche
grazie agli abiti, realizzati dalla casa di moda “Maria Antonietta Calò”, indossati dalle
studentesse dell’Istituto “Morvillo Falcone”, presenti per l’occasione presso la sede della
Capitaneria di Porto di Brindisi e da Daniela Rizzi, vincitrice del progetto “Leonardo” pro
autismo, realizzato a Roma nel maggio scorso ed ospite dell’incontro.
All’iniziativa ha, inoltre, preso parte Giovanna Mastrotisi, Presidente internazionale
F.R.A.C.H., la quale ha presentato la petizione finalizzata ad istituire, presso l’O.N.U, per il
tramite dell’O.M.S. e dell’UNESCO, il decennio mondiale dell’autismo.
L’incontro è culminato nella donazione al Comandante Coke di una pianta di bamboo, nota
per i suoi eccipienti naturali che prevengono la formazione della sindrome autistica nelle
mamme in gravidanza, la quale è stata piantumata nel cortile della Capitaneria di Porto di
Brindisi, a duraturo ricordo dell’iniziativa e quale monito a mantenere costante l’attenzione
su questa tematica.

L

Condividi questo articolo:
Share on facebook
Share on twitter
Share on telegram
Share on whatsapp

what you need to know

in your inbox every morning