PUNTA DEL SERRONE: PARTONO LAVORI PER MIGLIORARE LA VISITA DEL PARCO



Prosegue l’attività di rilancio del Parco Punta Penne – Punta del Serrone con un nuovo cantiere appena partito che prevede opere per migliorare la fruizione complessiva del parco, per i cittadini e per il turismo sostenibile, con diversi interventi per la tutela e la valorizzazione delle aree verdi e costiere.

Il progetto del Comune di Brindisi in partenariato con il Consorzio della Riserva di Torre Guaceto è beneficiario del finanziamento di 55 mila euro da parte del GAL Alto Salento nell’ambito dell’avviso pubblico “Ripristino di habitat naturali costieri e marini”.


Il cantiere prevede la manutenzione dei percorsi di visita e la rimozione di pavimentazioni in asfalto e cemento per migliorare l’accessibilità e la fruizione dei percorsi. Interventi naturalistici di consolidamento della vegetazione autoctona, con la messa a dimora di circa 2.000 piante tipiche della macchia mediterranea, fra queste circa 100 esemplari di Sarcopoterium spinosum, annoverata nella lista rossa delle specie botaniche a rischio e vulnerabili della Puglia, e pertanto considerata di notevole importanza per la sua salvaguardia e tutela.


Verrà inoltre realizzata la nuova segnaletica turistica per facilitare la conoscenza del parco e l’orientamento dei visitatori anche in considerazione del fatto che l’area è attraversata dai percorsi della via Francigena del Sud e dal Cammino Materano.
Sono inoltre previsti la rifunzionalizzazione e il potenziamento del sistema di videosorveglianza dell’area per prevenire e limitare la vandalizzazione. Questo, insieme alla chiusura di varchi di accesso liberi, permetterà di ridurre ulteriormente fenomeni di accesso indiscriminato all’area ai non autorizzati.


“Parco del Serrone è un parco marino costiero con caratteristiche uniche in Puglia, con elevate potenzialità culturali e turistiche. L’area è molto vasta, stiamo gradualmente e concretamente realizzando gli interventi programmati, dagli attrattori culturali all’area verde, con l’obiettivo che diventi un’area sempre più attrattiva per escursioni ed eventi. Oltre questo nuovo intervento, il prossimo passo dell’operazione riguarderà l’avvio dei lavori per il nuovo info point del parco, la Casa dell’Ammiraglio”, racconta l’assessore al Turismo Emma Taveri.


“In questo programma, abbiamo redatto un progetto di ingegneria naturalistica per potenziare il nostro centro recupero fauna selvatica, che inaugureremo a breve a pochi passi dalla torre, e dedicato una parte del piano ad interventi da realizzare presso il parco di Punta del Serrone, come chiesto dal Comune di Brindisi – ha commentato il presidente del Consorzio di Gestione di Torre Guaceto, Rocky Malatesta -, perché riteniamo doveroso, per il bene dell’ambiente e della nostra comunità, mettere al servizio del territorio le competenze tecnico scientifiche che abbiamo sviluppato negli anni”.

Condividi questo articolo:
Share on facebook
Share on twitter
Share on telegram
Share on whatsapp

what you need to know

in your inbox every morning