QUESTA VOLTA NON CE L’HA FATTA. AL 36ENNE DI TUTURANO HA CEDUTO IL CUORE…

Quando i soccorritori sono giunti sul posto lo hanno trovato sull’asfalto ormai privo di vita. Giovanni Sabella, 36enne, di Tuturano, una frazione di Brindisi, era alla guida di uno scooter nei pressi di cerano e con lui c’era una ragazza. Ad un certo punto deve aver accusato un malore e con la moto è andato a sbattere contro un palo. Immediati i soccorsi allertati dagli automobilisti di passaggio ma, come già detto, per Sabella non c’era più nulla da fare, mentre la ragazza è stata condotta in ospedale a Brindisi dove, però, non corre pericoli di vita.

Lo scorso 4 aprile Sabella era riuscito miracolosamente a salvarsi quando il medico sociale della squadra di calcio del Tuturano, militante in terza categoria, lo strappò letteralmente alla morte dopo un doppio arresto cardiaco in campo. Da quel momento non ha più giocato, ma evidentemente la sua cardiopatia si è ulteriormente aggravata tanto da provocare il malore che gli è costato la vita.

Immediatamente sono stati informati i suoi ex compagni di squadra mentre stavano giocando a Villa Castelli e quindi l’incontro è stato sospeso.

La notizia del decesso di Giovanni Sabella ha creato sgomento nell’intera comunità tuturanese dove il ragazzo era molto conosciuto.

Mimmo Consales

Condividi questo articolo:
Share on facebook
Share on twitter
Share on telegram
Share on whatsapp

what you need to know

in your inbox every morning