RITA PELUSIO A TEATRO MADRE FESTIVAL CON IL SUO ULTIMO SPETTACOLO SUL DELICATO TEMA DEL FINE VITA: “LA FELICITÀ DI EMMA”

Un atteso ritorno che farà commuovere, riflettere ed emozionare: Rita Pelusio torna al Parco Archeologico di Santa Maria di Agnano, venerdì 5 agosto (h. 21), con il suo ultimo spettacolo “La felicità di Emma”

Tutto pronto per il grande ritorno di Rita Pelusio a Teatro Madre Festival: tra le voci più originali dell’arte comica contemporanea (in molti la ricorderanno in Zelig e Colorado), Rita si cimenterà in una nuova prova attoriale attraverso questa storia toccante e delicata, tratta da un romanzo dell’autrice tedesca Claudia Schreiber, che affronta con coraggio il tema del fine vita.

La felicità di Emma” – questo il nome del suo ultimo spettacolo – prodotto da PEM Habitat Teatrali, per la regia di Enrico Messina, che andrà in scena venerdì 5 agosto al Parco Archeologico di Santa Maria di Agnano, racconta di una donna forte, libera e rude, abituata e costretta dalla vita all’assenza di un amore. La vita di Emma incrocia quella di Max, un uomo timoroso, prigioniero di se stesso e delle sue abitudini, che non ha mai trovato il coraggio di amare e che di vita davanti sa di non averne più.

 È l’incontro di amore e morte.

Lo racconta, col sorriso appena accennato e la voce leggera, una spaventapasseri, che altri non è che lo sguardo di Rita stessa con i suoi amori, i suoi dolori, i suoi dubbi, i suoi timori, il suo sguardo sulla vita. Dall’alto del suo mucchio di vecchi copertoni, questo piccolo e delizioso fool, custodisce i segreti e le domande di Emma, le paure e le incertezze di Max, il loro amore infine sbocciato e capace di chiedersi e concedersi aiuto, accompagnando per mano lo spettatore ad una condivisione intensa e ad un’elaborazione profonda sul confine sottile che separa amore e desiderio, felicità e morte.

Uno spettacolo commovente, che scava in profondità, che non ha timore di confrontarsi con i temi più delicati.

Biglietto unico: 10 euro. Servizio Baby Sitting gratuito previa prenotazione.

A seguire, alle ore 23.15 (circa), nell’anfiteatro di paglia allestito all’interno del parco, il concerto “Musica ad Onde Corte con Antongiulio Galeandro, la sua fisarmonica e le sue installazioni ‘radiofoniche’ (biglietto unico 6 euro)

Per info e prenotazioni: +39 389 2656069. Biglietti disponibili anche su Vivaticket.it

Teatro Madre, con la direzione artistica di Enrico Messina e Daria Paoletta, è ideato e realizzato da Armamaxa/PagineBiancheTeatro, insieme al Museo Civico di Ostuni, promotore del festival, in collaborazione con il Teatro Pubblico Pugliese e il sostegno dell’Amministrazione Comunale di Ostuni.

Condividi questo articolo:
Share on facebook
Share on twitter
Share on telegram
Share on whatsapp

what you need to know

in your inbox every morning