SALONE NAUTICO DI PUGLIA – OGGI PRESENTAZIONE IN REGIONE

Presentazione della 19^ edizione del Salone Nautico di Puglia 

L’evento internazionale si terrà a Brindisi dall’11 al 15 ottobre 2023

Questa mattina, in Regione Puglia, è stata presentata la 19^ edizione dello SNIM – Salone Nautico di Puglia. Nel corso della conferenza stampa sono intervenuti Alessandro Delli Noci, assessore allo Sviluppo economico della Regione Puglia, Gianfranco Lopane, assessore al Turismo della Regione Puglia, Luca Scandale, direttore generale di Pugliapromozione, Giuseppe Meo, presidente dello SNIM e Giuseppe Danese,presidente del Distretto della Nautica di Puglia.

Il Salone Nautico di Puglia, tra gli appuntamenti fieristici di settore tra i più importanti d’Italia, si terrà dall’11 al 15 ottobre 2023 negli spazi del Porto Turistico Marina di Brindisi. Per un totale di 20.000 metri quadrati, sia a terra che acqua, l’area espositiva accoglierà circa 250 imbarcazioni e 90 cantieri ed i visitatori avranno l’opportunità di testare le più recenti novità del settore nautico.

Nato nel 2004, SNIM – Salone Nautico di Puglia – è oggi riconosciuto come un evento internazionale, patrocinato da Confindustria Nautica e Lega Navale Italiana, e si colloca fra le principali manifestazioni di settore in Italia e di riferimento sul versante Adriatico, registrando una crescita progressiva di visitatori ed espositori. Grazie alla sua posizione favorevole, che lo vede vicino all’aeroporto di Brindisi – Casale e rivolto idealmente ai Balcani, il Salone Nautico di Puglia attrae ogni anno un pubblico di visitatori, curiosi e addetti ai lavori proveniente da tutto il Sud Italia, e non solo. Il Porto turistico di Marina di Brindisi è il palcoscenico ideale per accogliere le novità più recenti della cantieristica, a vela e motore, delle competizioni sportive e del turismo nautico.

Tra i temi di questa edizione, focus sulla nautica da diporto, il mondo della vela, della portualità turistica e degli sport del mare, con particolare riferimento alla pesca d’altura, che coinvolge numerosi appassionati.

La nuova edizione del Salone Nautico di Puglia ospiterà workshop, tavole rotonde, meeting, seminari, conferenze e laboratori che punteranno a favorire dibattiti e approfondimenti sul tema della blue economy, delle blue careers e del ruolo centrale del settore marittimo per il sistema Paese. Tanti saranno gli appuntamenti dedicati alle startup, alla formazione dei nuovi talenti e allo sviluppo delle professioni del mare, quasi tutti ospitati all’interno del “Villaggio della Formazione”, un’area con 20 stand preallestiti dedicati ai partner del progetto. Particolare attenzione sarà così rivolta alle opportunità lavorative nel settore della nautica, ed il Salone Nautico di Puglia sarà un hub fondamentale per permettere un incontro tra domanda e offerta di lavoro. SNIM favorirà uno scambio positivo di incontri tra giovani in cerca di lavoro e le aziende partecipanti, motivate all’assunzione di figure professionali da inserire nella propria realtà.

Per sottolineare il forte legame tra lo SNIM e lo sport, e l’eccezionalità del mare di Puglia per le competizioni di pesca sportiva, sabato 14 ottobre si terrà il Trofeo Open FIPSAS – Big game Drifting, valido per le qualificazioni al campionato nazionale assoluto e per l’accesso alla nazionale italiana. Prevista la partecipazione di circa 40 equipaggi provenienti da tutta Italia. La competizione sportiva si svolgerà all’insegna della piena sostenibilità ambientale, aderendo al progetto “TONTAG”, che prevede la taggatura dei tonni da effettuare durante le competizioni sportive e soprattutto nella pesca ricreativa. Il tonno rosso, pescato durante la gara, verrà così taggato e rilasciato, e permetterà agli organi di ricerca internazionali di ricevere informazioni sulla sopravvivenza della specie, da anni in grave pericolo di estinzione.

Tra le principali novità di questa edizione, uno spazio sempre maggiore verrà dedicato alla promozione verso la transizione ecologica delle motorizzazioni per le imbarcazioni, per preservare l’equilibrio dell’ecosistema marino. Lo spazio del Salone per il segmento “E-Vision”, dedicato alla nautica del futuro, si espanderà e permetterà di esporre natanti e motori marini 100% elettrici, gli Hybrid System – pensati per una navigazione ibrida diesel-elettrica – e le Fuel Cell, celle di combustibile a idrogeno e metanolo. Il Salone Nautico di Puglia vuole essere così sempre di più uno spazio per fare rete di impresa, proponendo di mettere a sistema investimenti e dare giusta vetrina ai diversi investimenti nel settore nautico di Puglia.

I partner istituzionali dell’edizione 2023 sono Regione Puglia, Pugliapromozione, Comune di Brindisi, Provincia di Brindisi, Camera di Commercio di Brindisi, Autorità di Sistema Portuale del Mare Adriatico Meridionale, Confindustria Nautica, Lega Navale Italiana, Distretto Produttivo della Nautica da Diporto in Puglia, Aeroporti di Puglia, Porto “Marina di Brindisi”, FIPSAS, CNA Brindisi, Confcommercio Brindisi, Confindustria Brindisi, Confesercenti Brindisi.

Dichiarazioni:

Michele Emiliano, presidente della Regione Puglia: “Brindisi città del mare, accoglie anche quest’anno il popolo del mare, attraverso la nuova edizione del Salone Nautico; un evento che assume sempre più una caratura internazionale e un’attenzione rilevante da parte degli operatori del settore marittimo e dei tanti visitatori. Come Regione Puglia continueremo ad investire notevoli risorse sul settore nautico e, più in generale, sulla blue economy intesa come strategia di sviluppo globale del territorio per un futuro sostenibile. Noi vogliamo che la nautica in Puglia diventi un segmento importante della crescita economica della nostra regione, che ha nel mare uno dei suoi tratti distintivi. I settori coinvolti nella blue economy, individuati dalla UE, riguardano la preservazione delle risorse marine viventi e non viventi, l’energia rinnovabile ricavata dal mare, le attività portuali, ma anche tutto il comparto nautico, dalla costruzione ai trasporto marittimo. Fino al turismo costiero, alla pesca e all’acquacoltura. Sappiamo bene che negli ultimi anni, all’interno dei vari settori industriali, tutto ciò che è stato sviluppato all’insegna della totale sostenibilità ambientale, ha avuto anche una forte crescita. Il Salone nautico sarà quindi l’occasione per discutere di questo e approfondire alcuni temi fondamentali per lo sviluppo di questo settore e, più in generale, per la crescita sostenibile dell’intera Puglia”.

Alessandro Delli Noci, assessore allo Sviluppo economico della Regione Puglia: “Il Salone Nautico di Puglia è un appuntamento molto importante che ci dà la possibilità di lavorare sul potenziamento del distretto nautico, sul rafforzamento delle figure professionali e sulla valorizzazione turistica, anche rispetto alla strategia della Blue Economy. Per queste ragioni, lo SNIM è un asset fondamentale su cui continueremo a puntare”.

Gianfranco Lopane, assessore al Turismo della Regione Puglia: “La nautica per la Puglia sta diventando sempre più centrale all’interno delle politiche per la valorizzazione del prodotto turistico legato al mare. Un prodotto che si arricchisce grazie alla nautica, ma penso anche alla crocieristica e agli sport acquatici. Il Salone Nautico della Puglia catalizzerà l’attenzione nazionale e internazionale sulla nostra costa e su un comparto importante per la nostra industria turistica. Crediamo nel potenziale dell’iniziativa e la sosteniamo nella considerazione che la nautica da diporto rappresenti un mercato in crescita che ci permetterà di attrarre ancora investimenti e potenziare i servizi nei nostri porti, sia in mare che a terra. Una piattaforma di collaborazione per sviluppare la strategia turistica legata alla blue economy pugliese”.

Luca Scandale, direttore generale di Pugliapromozione: “Pugliapromozione sostiene il Salone Nautico a Brindisi perché la presenza crescente di yacht e imbarcazioni importanti nei nostri mari può diventare un vettore importantissimo per la nostra crescita turistica, anche destagionalizzata”.

Giuseppe Meo, presidente dello SNIM: “Con il Salone Nautico di Puglia vogliamo rendere il mare protagonista, valorizzando il settore della blue economy quale volano per la crescita e lo sviluppo del Sistema Paese. Formazione, sostenibilità, cantieristica innovativa e green e molto altro ancora: l’edizione di quest’anno dello SNIM sarà quella dei record sotto tanti punti di vista, dal numero dei cantieri alle imbarcazioni esposte, fino alle conferenze e agli eventi che punteranno sulla creazione di un pensiero critico sull’economia del mare. Abbiamo lavorato molto per organizzare una vetrina di riferimento per la nautica e la blue economy, capace di valorizzare al meglio il brand Regione Puglia quale protagonista e punto di riferimento a livello nazionale ed internazionale”.

Giuseppe Danese,presidente del Distretto della Nautica di Puglia: “Con il Salone Nautico di Puglia rappresentiamo molte imprese pugliesi che operano in tutto il mondo e partecipano ai più importanti saloni nautici internazionali. Accanto alle imprese del nostro territorio, il Salone registrerà la presenza di cantieri di grosso calibro sullo scenario mondiale. Ci saranno imbarcazioni presentate appena una settimana fa al Salone di Cannes in anteprima mondiale. Per questi motivi, prevediamo un Salone molto intenso, sia dal punto di vista tecnico-culturale che da quello commerciale. Il Salone Nautico di Puglia acquisisce sempre più autorevolezza nel comparto nautico mondiale”.

Condividi questo articolo:
Share on facebook
Share on twitter
Share on telegram
Share on whatsapp

what you need to know

in your inbox every morning