SAN VITO DEI N.NNI – GIANNOTTI (MRS): L’ANAGRAFE SANITARIA APERTA SOLO DUE GIORNI!

Ci risiamo!

Se mai non fosse bastata per l’intera comunità sanvitese la gravissima perdita della presenza di un medico presso la locale postazione del 118, ecco palesarsi un nuovo, e non meno grave, disagio per tutti i cittadini di San Vito dei Normanni.

Nell’incomprensibile silenzio delle Istituzioni, si rileva che l’Ufficio Anagrafe Sanitaria, presso la locale A.S.L., è aperto solo due giorni a settimana.

Tale circostanza, ovviamente, genera notevoli disagi per gli utenti sanvitesi, in particolare per tutte le persone anziane, che, nei giorni di chiusura del detto ufficio, si vedono costrette a recarsi a Brindisi, presso la A.S.L. di Via Dalmazia, con tutte le prevedibili difficoltà del caso, vista, altresì, la perdurante emergenza pandemica.

E’ allora legittimo interrogarsi sul come l’Amministrazione comunale e il Sindaco Errico intendano affrontare la problematica in oggetto.

E’ doveroso rammentare che l’Ufficio Anagrafe Sanitaria funge, non solo quale front-office a disposizione dell’intera cittadinanza, per fornire le necessarie e opportune informazioni sulle corrette procedure sanitarie da porre in essere in relazione alle istanze presentate dagli utenti, ma, tra le altre competenze, si occupa della designazione dei medici di base, della gestione dei cambio dei medici di famiglia (problematica quest’ultima di corrente attualità, atteso il concomitante  pensionamento di alcuni dei medici di base di San Vito dei Normanni), della gestione di importanti esenzioni sanitarie, della compilazione e presentazione dei moduli sanitari per invalidità e infortuni sul lavoro, della protesica e altro ancora.

Alla luce di tanto si palesa il fondato timore che, dietro il susseguirsi di queste situazioni pregiudizievoli per i cittadini di San Vito dei Normanni, si celi la reale intenzione “altrui” di chiudere l’Ufficio in oggetto.

Ove mai tale gravissimo fatto accadesse, si avrebbe, allora, la certezza, che la cittadina di San Vito dei Normanni diverrebbe un nuovo quartiere di Brindisi.

Ciò non può e deve accadere!

Il Coordinamento Cittadino di San Vito dei Normanni del Movimento Regione Salento invita, pertanto, il Sindaco e l’intera Amministrazione comunale ad alzare il livello di attenzione al fine evitare il concretizzarsi di un nuovo e ulteriore depauperamento dei servizi sanitari alla locale comunità, dichiarando, sin da ora, la propria totale disponibilità e collaborazione nel promuovere un congiunto incontro, nel rispetto delle norme anti-Covid vigenti, con il Direttore del Distretto sanitario e tutte le figure politiche e amministrative del luogo.

Il tutto al fine di ripristinare il normale e corretto funzionamento dell’Ufficio Anagrafe Sanitaria e impedire, nel contempo, maldestri tentativi politici e amministrativi di soppressione e accorpamento dello stesso agli Uffici provinciali.

Un ultimo legittimo interrogativo.

Fosse giunto realmente il momento di prendere in concreta considerazione la promessa elettorale di cambiamento di ambito, sottraendosi così alle spire di un capoluogo di Provincia, ormai del tutto disinteressato alla crescita dei paesi limitrofi?

Il Movimento Regione Salento vigilerà, farà sentire la propria voce affinchè questa situazione sia risolta al più presto, non tralasciando alcuna forma di civile e legittimo contrasto nell’ipotesi di inerzia di chi ne ha competenza.

MOVIMENTO REGIONE SALENTO  

Il Coordinatore Cittadino San Vito dei Normanni

Giovanni Giannotti

Condividi questo articolo:
Share on facebook
Share on twitter
Share on telegram
Share on whatsapp

what you need to know

in your inbox every morning