VACCINAZIONI – AMATI: SENZA INDUGIO CON LA TERZA DOSE. SI PROCEDA ANCHE IN PUGLIA COME INDICATO DAL COMMISSARIO

Vaccinazioni, Amati: “Senza indugio con la terza dose. Si proceda anche in Puglia come indicato dal Commissario Figliuolo”
“Il tasso di positività, sul piano nazionale, sale tra domenica e lunedì dal 1,3 per cento al 1,7 per cento. Non possiamo perdere tempo. In Puglia si è registrata un’accelerata nelle vaccinazioni nel primo giorno della settimana, con più di dodicimila vaccinazioni, ma non possiamo permetterci un’altra frenata fra cinque giorni. Il dato di domenica scorsa è assurdo: 139 vaccini in tutta la Puglia. Così ci schiantiamo contro il virus”. 
Lo dichiara il presidente della Commissione regionale Bilancio e programmazione Fabiano Amati, commentando i dati della campagna vaccinale aggiornati alle ore 6:11 del 9 novembre 2021. 
“Nella giornata di ieri, 8 novembre, sono state somministrate 12.816 dosi. Più 12.675 dosi rispetto al 7 novembre, più 10645 dosi rispetto al 6 novembre e più 1.503 dosi rispetto al 5 novembre. 
Le 12.816 dosi somministrate ieri sono così suddivise: 328 addizionali, 6.964 richiami, 1.228 prime dosi, 4.150 seconde dosi e 146 a persone con pregressa infezione. 
Le dosi addizionali somministrate sinora, cioè quelle destinate alle persone trapiantate, immunodepressi e pazienti oncologici, sono 15.363, su un totale complessivo di 155.641. Ne restano dunque da vaccinare con dose addizionale 140.278. 
Le dosi di richiamo (booster) somministrate sinora, cioè quelle destinate per ora a persone ultra sessantenni e operatori sanitari, sono 89.128, su un totale complessivo di 305.806. Ne restano dunque da vaccinare con dose di richiamo 216.678. 
I vaccinati totali con dose addizionale e richiamo sono 104.491 su un totale di 461.447, pari al 22,64 per cento. Ne restano da vaccinare 356.956. 
Nella classifica nazionale della vaccinazione per dose addizionale la Puglia è in generale al tredicesimo posto con lo 0,39 per cento. Nel dettaglio: nona nella fascia d’età 12-19, dodicesima nella fascia 20-29, undicesima nella fascia 30-39, undicesima nella fascia 40-49, nona nella fascia 50-59, quattordicesima in quella 60-69 anni, quindicesima nella fascia 70-79 anni, quindicesima nella fascia 80-89 anni, diciannovesima nella fascia dai 90 anni in su.  
Nella classifica nazionale della vaccinazione per dose di richiamo (booster) la Puglia è in generale al sedicesimo posto con il 2,27 per cento. Nel dettaglio: nona nella fascia d’età 12-19, sesta nella fascia 20-29, quarta nella fascia 30-39, quinta nella fascia 40-49, settima nella fascia 50-59, dodicesima in quella 60-69 anni, diciannovesima nella fascia 70-79 anni, quattordicesima nella fascia 80-89 anni, diciottesima nella fascia dai 90 anni in su.  
La popolazione pugliese che rientra nella fascia d’età vaccinabile contro il Covid è di 3.544.797 abitanti: di questi hanno ricevuto la prima dose l’86,72 per cento, anche la seconda l’80,52 per cento.
Sono invece 497.908 i pugliesi che non hanno ancora ricevuto alcuna dose di vaccino. 
Abbiamo in giacenza 721.189 vaccini. 
Al momento la percentuale di occupazione delle terapie intensive pugliesi è ferma al 4,1 per cento. Più nel dettaglio ci sono complessivamente 20 ricoverati in terapia intensiva su 482 posti letto disponibili. I ricoverati in area non critica sono 151 su 2745 posti letto disponibili”./comunicato
Condividi questo articolo:
Share on facebook
Share on twitter
Share on telegram
Share on whatsapp

what you need to know

in your inbox every morning