VACCINO ANTICOVID: AL VIA LA TERZA DOSE PER LE FORZE DELL’ORDINE. RIUNITO OGGI IL COORDINAMENTO DELLA RETE ONCOLOGICA PER DARE IMPULSO ALLE SOMMINISTRAZIONI

“Sono partite in Puglia le vaccinazioni con terza dose anticovid delle Forze dell’Ordine – dichiara il presidente della Regione Puglia Michele Emiliano – un altro passo importante di questa campagna vaccinale  che sta coinvolgendo anche il personale di scuola e università, i centri specialistici di cura per i cittadini più fragili, gli hub vaccinali su tutto il territorio. Il Governo ha ascoltato le richieste delle regioni.  Spingere le persone a vaccinarsi significa limitare il numero delle vittime e tutte le conseguenze della pandemia dal punto di vista sanitario ed economico”.

“Come personale della Prefettura siamo pronti – dichiara il Prefetto di Bari Antonella Bellomo – Devo dire che abbiamo già avuto tante richieste da chi vuole  fare la terza dose. Già nella prima fase della campagna vaccinale siamo stati abbinati, in coda, alle forze di polizia: abbiamo potuto usufruire di questo vantaggio di cui siamo grati alla Regione Puglia che ha messo a disposizione le dosi necessarie per vaccinare sia il personale della Polizia di Stato, che i Vigili del Fuoco e anche della Prefettura. Abbiamo avuto un periodo terribile, nella scorsa primavera, in cui abbiamo perso anche molti compagni di strada. Adesso, grazie ai vaccini i casi nella Prefettura si sono completamente azzerati. C’è molta fiducia, quindi, per la terza dose che ci consentirà di usufruire di tutte le opportunità che la vita ci offre, e di poter convivere con questo virus a cui, a quanto sembra, dovremo abituarci”.

“In queste ore – spiega il direttore di Dipartimento Vito Montanaro – stiamo ulteriormente potenziando le agende per le prenotazioni e il personale sanitario impegnato nella campagna vaccinale. È un work in progress anche in vista del progressivo allargamento della platea di persone che possono accedere alla terza dose”.

Il potenziamento della campagna vaccinale cresce proporzionalmente al ritmo delle prenotazioni, che sono più che triplicate negli ultimi giorni.
La media giornaliera delle prenotazioni di dosi booster nella settimana dal 15 al 21 novembre è stata di 6.215 al giorno.
La media giornaliera delle prenotazioni di dosi booster nel corso dei primi giorni di questa settimana (22-25 novembre, ore 14) è più che triplicata raggiungendo quota 19.053.

Forte l’impulso dato alla vaccinazione dei cittadini con fragilità: si è riunita oggi l’Unità di Coordinamento della Rete Oncologica Pugliese, alla presenza del Presidente Emiliano, per ribadire che ciascuna struttura ospedaliera dovrà continuare a somministrare le terze dosi ai pazienti oncologici fragili, ai loro caregivers e ai famigliari conviventi.

Ecco la situazione in provincia di Brindisi:

ASL  BRINDISI
Nella Asl di Brindisi ieri sono state 2.800 le somministrazioni di vaccino anti Covid, per l’80 per cento terze dosi.
Tra queste, 697 le vaccinazioni nella struttura di Bozzano e 77 nel centro Primula dell’ospedale Perrino, a Brindisi; 643 da Conforama a Fasano; 360 nel palazzetto dello sport di Ceglie Messapica; 357 nella scuola primaria di San Donaci; 350 nel tensostatico di Oria; 137 vaccinazioni a domicilio e 145 somministrazioni in ambulatorio a cura dei medici di famiglia.
Ieri sono partiti gli open day per operatori scolastici, forze dell’ordine, protezione civile e volontari. Chi rientra in queste categorie può accedere senza prenotazione in alcuni centri della provincia per effettuare la terza dose. Gli open day sono stati programmati, al momento, nei comuni di Brindisi, Fasano e Oria, fino al 28 novembre dalle 9 alle 14.

Condividi questo articolo:
Share on facebook
Share on twitter
Share on telegram
Share on whatsapp

what you need to know

in your inbox every morning